Sciacca, il futuro del teatro Samonà due ipotesi per il rilancio - QdS

Sciacca, il futuro del teatro Samonà due ipotesi per il rilancio

redazione

Sciacca, il futuro del teatro Samonà due ipotesi per il rilancio

martedì 22 Dicembre 2020 - 00:00

Nei giorni scorsi rappresentanti del Comune, del Genio civile e della Sovrintendenza ai Beni culturali hanno effettuato un sopralluogo all’interno della struttura culturale di Sciacca

SCIACCA (AG) – È andato in scena nei giorni scorsi un confronto tra l’Amministrazione comunale saccense, il Genio civile e la Sovrintendenza ai Beni culturali di Agrigento, nel corso del sopralluogo, con i massimi vertici di tutti gli enti, svoltosi nel teatro popolare Samonà, bene di proprietà della Regione Siciliana.

“Abbiamo colto – hanno detto il sindaco Francesca Valenti, l’assessore al Turismo Sino Caracappa e quello ai Lavori pubblici, Roberto Lo Cicero – l’attenzione per questo luogo di cultura e soprattutto la volontà di riaprire il teatro nella sua totalità.

Presenti all’incontro il dirigente del Genio civile Rino La Mendola e della Sovrintendenza Michele Benfari, con i quali, a detta dei rappresentanti del Comune, si è aperta una “proficua collaborazione interistituzionale”. Come sottolineato a seguito del vertice, infatti, l’intenzione è quella di procedere in due direzioni: la prima è quella che prevede tempi più brevi, con un investimento regionale di 1 milione e 300 mila euro per il ripristino dell’esistente, degli impianti, delle attrezzature, per la ripresa delle attività al suo interno (spettacoli, concerti, convegni e altro)

La seconda direzione, proposta da Genio civile e Sovrintendenza, porterebbe a un concorso internazionale di idee per la redazione di un progetto complessivo che preveda l’uso funzionale dell’intero teatro, anche di quella parte non considerata nell’ultimo intervento di riqualificazione e perciò rimasta chiusa. Il tutto concertato con il Dipartimento Finanze, dell’assessorato all’Economia guidato dall’assessore Gaetano Armao, chiamato ad approvare le progettualità e gli iter.

L’Amministrazione comunale ha chiesto di considerare, nel primo progetto di ripristino dell’esistente, per un’immediata apertura, la sala prove che si trova nella parte del teatro mai aperta al pubblico, che consentirebbe di organizzare seminari, convegni e altre iniziative con una gestione sostenibile e di avere un secondo accesso al teatro dal giardino delle Terme.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x