Sicilia zona arancione, le regole da rispettare e i divieti - QdS

Sicilia zona arancione, le regole da rispettare e i divieti

web-la

Sicilia zona arancione, le regole da rispettare e i divieti

web-la |
venerdì 08 Gennaio 2021 - 15:14
Sicilia zona arancione, le regole da rispettare e i divieti

Poi si vedrà. Si temeva la zona rossa, consigliata a Musumeci dal Cts. Per una settimana almeno sarà così, poi si vedrà. Cosa fare e cosa non fare

E dunque la Sicilia sarà, da domenica fino a venerdì 15 gennaio, zona arancione. Poi si vedrà. Si temeva la zona rossa, consigliata a Musumeci dal Cts. Per una settimana almeno sarà così, poi si vedrà.

LE REGOLE

Questo significa, ad esempio, che sono ammessi gli spostamenti all’interno del comune di residenza senza motivo e senza autocertificazione.

Si può passeggiare e fare sport lontano da casa e negozi di abbigliamento, parrucchieri e centri estetici sono aperti.

Chiusi invece bar e ristoranti, dove però resta consentito l’asporto e la consegna al domicilio.

COPRIFUOCO

Tra le regole in vigore in zona arancione c’è il coprifuoco dalle 22.00 alle 5 del mattino. In questa fascia oraria è vietato uscire di casa se non per motivi di salute, lavoro e necessità varie.

Chi infrange il coprifuoco senza giustificazione rischia la multa da 400 a 1000 euro.

SPOSTAMENTI

Possibile il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, come come spostarsi per motivi di lavoro, salute o necessità, senza distinzione tra giorni e orari.

Sono vietati gli spostamenti fuori Regione, anche per andare a trovare parenti e amici.

Nella zona arancione è che sono ammessi gli spostamenti all’interno del comune di residenza/domicilio senza motivazione e senza obbligo di autocertificazione.

Si può uscire dai confini del comune per fare la spesa, andare alle Poste o in banca, per motivi di lavoro e salute, muniti questa volta di autocertificazione per gli spostamenti.

Non si sa se ci sarà la deroga per gli spostamenti tra piccoli comuni fino a 5 mila abitanti, consentiti nel raggio di 30 km, ma senza poter raggiungere i capoluoghi di provincia.

In zona arancione è ammesso lo spostamento verso la seconda casa fuori dal comune ma senza uscire dalla regione.

BAR, RISTORANTI E NEGOZI

Ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie sono chiusi al pubblico. Tuttavia è sempre consentito il servizio di asporto fino alle 22 e la consegna al domicilio senza limitazioni orarie.

Sono aperte mense e catering su base contrattuale e i ristoranti all’interno degli alberghi (soltanto per gli ospiti della struttura).

Sempre aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nelle aree di servizio in autostrada, ospedali e aeroporti.

All’interno dei centri commerciali sono aperti supermercati, tabaccherie, edicole, farmacie e parafarmacie ed anche negozi di abbigliamento per adulti e bambini.

I negozi sono aperti anche nei centri storici cittadini secondo le normali regole di igiene e sicurezza (gel igienizzante, mascherina obbligatoria e contingentamento degli ingressi) a meno che non ci siano delle ordinanze restrittive a livello locale.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684