Sogesal: "Porti di Catania e Augusta, intervenire sulle strutture” - QdS

Sogesal: “Porti di Catania e Augusta, intervenire sulle strutture”

redazione

Sogesal: “Porti di Catania e Augusta, intervenire sulle strutture”

giovedì 10 Giugno 2021 - 00:00

Gli operatori e gli utenti dello scalo Etneo confidano sulla validità delle capacità professionali e produttive degli organismi preposti allo sviluppo dei due scali

Comunicazione aziendale

Si leggeva da qualche parte “Annunziata saluta la Sicilia Orientale lasciando in eredità investimenti per 350 milioni di €”.

È vero, e in tale ipotesi gli operatori portuali esprimono il loro compiacimento anche se, nonostante la sincerità e la voglia di fare del Presidente Annunziata, non sappiamo se e quando saranno disposti i progetti delle opere infrastrutturali ipotizzate nei porti di Catania e Augusta e se seguiranno le direzioni di mercato.

Secondo il parere di molti operatori e utenti dello scalo Etneo che hanno una conoscenza diretta dell’economia portuale, sarebbe stato più opportuno, nelle more dell’intreccio dei formalismi istituzionali, intervenire immediatamente sulle strutture che presentano condizioni di emergenza e disagio operativo, ovvero su quelle che costituiscono, al momento, la vera economia territoriale:

La nuova Darsena Polifunzionale, costata quasi 100 milioni di €, inaugurata ed entrata in attività nel 2015, è “crollata” dopo qualche anno, col risultato che il traffico dei rotabili è ritornato in gran parte sugli approdi storici delle vecchie banchine determinando nei primi giorni della settimana e durante gli orari di punta il blocco quasi totale della viabilità portuale a causa del passaggio disordinato di centinaia di automezzi. Eppure, a parere dei tecnici dell’Ente, basterebbe qualche decina di milioni di € per riportare tale struttura in condizioni di totale operatività;

I piani operativi dell’Ente riportano da oltre 10 anni le linee guida dell’allargamento/allungamento/dragaggio della banchina 6 con il pennello del porto peschereccio per consentire la disponibilità di ulteriori spazi operativi e, in particolare, l’ormeggio di navi della lunghezza di oltre 170 m con pescaggi fino a -10 m destinate all’import/export di cereali alla rinfusa.

Su tale banchina persiste ancora l’impianto Silos per cereali della capacità di circa 60 mila Mc, unica struttura di questo genere rimasta in Sicilia.

Frattanto i carichi dei cereali trasportati/destinati a bordo delle navi aventi le dimensioni citate vengono regolarmente dirottate sul porto di Pozzallo che dispone di una sola banchina di circa 600 m e pescaggio fino a -10 m.

Nonostante il perdurare di alcune involontarie distrazioni Istituzionali, gli operatori e gli utenti dello scalo Etneo confidano sulla validità delle capacità professionali e produttive degli organismi preposti allo sviluppo degli scali di Catania e Augusta.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x