Dalla droga alle olive rubate, i controlli dei carabinieri - QdS

Da chi spaccia a chi fa “sparire” dieci chili di olive dal terreno altrui, i controlli dei carabinieri

web-sr

Da chi spaccia a chi fa “sparire” dieci chili di olive dal terreno altrui, i controlli dei carabinieri

Redazione  |
sabato 10 Dicembre 2022 - 09:51

Il resoconto degli interventi dei carabinieri nel Palermitano mirati alla prevenzione e alla repressione di diversi reati.

I carabinieri della Compagnia di Bagheria hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato particolarmente alla prevenzione e repressione di reati predatori e quelli connessi alle sostanze stupefacenti.

Personale della Stazione di Bagheria ha arrestato un 38enne, di Casteldaccia, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La droga sequestrata

In particolare, questo, già noto per analoghi fatti, nel momento in cui ha incontrato i carabinieri ha tentato la fuga scappando a piedi e cercando di disfarsi di un involucro in plastica sospetto.

I militari sono riusciti nell’immediatezza a raggiungerlo, fermarlo e a recuperare l’oggetto lanciato in precedenza, all’interno del quale hanno trovato 46 dosi di hashish, per un totale di oltre 100 grammi di droga e più di 300 euro, ritenuti provento dell’illecita attività.

L’arrestato, su disposizione del pubblico ministero è stato ristretto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari. Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Termini Imerese ha convalidato l’arresto e la sostanza stupefacente è stata trasmessa al Laboratorio Analisi del Comando Provinciale di Palermo per le rituali verifiche.

Le olive rubate

Ad Altavilla Milicia, i carabinieri della Stazione hanno sorpreso in flagranza un 61enne e due 38enni mentre erano intenti ad asportare da un terreno privato circa 10 kg di olive. Il maltolto è stato restituito al proprietario, mentre i 3 presunti responsabili sono stati denunciati in stato di libertà, per furto aggravato, all’Autorità Giudiziaria.

È obbligo rilevare che gli odierni indagati sono, allo stato, solamente indiziati di delitto, pur gravemente, e che la loro posizione sarà definitivamente vagliata giudizialmente solo dopo l’emissione di una sentenza passata in giudicato in ossequio ai principi costituzionali di presunzione di innocenza.

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001