Super League, Florentino Perez: "Salveremo il calcio" - QdS

Super League, Florentino Perez: “Salveremo il calcio”

web-gl

Super League, Florentino Perez: “Salveremo il calcio”

web-gl |
martedì 20 Aprile 2021 - 10:19
Super League, Florentino Perez: “Salveremo il calcio”

"Ci sono club che hanno perso 100 milioni in Premier League, in Serie A e non solo. Da qui al 2024 saremo morti. Questa è l’unica maniera di salvare tutti” le parole del presidente della Superlega.

Il terremoto Superlega continua e Florentino Perez, presidente del Real Madrid e numero uno dei Club Fondatori della nuova competizione internazionale, ieri, in una intervista al Chiringuito, ripresa in diretta da sosfanta.com, torna a suonare la carica.

Partite competitive

Innanzitutto Perez ritorna sui problemi finanziari che stanno attraversando tutti i club calcistici, evidenti strascichi della pandemia: “Quando non ci sono guadagni, l’unica maniera è giocare partite più competitive durante la settimana. La Super League al posto della Champions League può salvare le società da una grande crisi, è l’unica strada”.

Naturale evoluzione

“Il calcio deve evolversi come tutto nella vita. Il football si deve adattare ai tempi che viviamo adesso. Il calcio sta perdendo interesse, i diritti tv stanno diminuendo. Volevamo fare la Super League, la pandemia ci ha messo urgenza: siamo tutti rovinati – e poi prosegue – La cosa attrattiva nel calcio è giocare tra grandi club, così aumenta il valore per la televisione e si generano maggiori guadagni. Non sono solo i ricchi a volere la Super League, lo facciamo per salvare il calcio perché è in un momento critico”.

Uno sguardo al passato

“Il calcio deve cambiare per essere più attrattivo a livello mondiale. Invece di fare la Champions perché ha perso interesse come era accaduto nel 1950, arriva il cambiamento e anche all’epoca FIFA e UEFA erano contrarie. Ma così è cambiato il calcio”.

Economica e investimenti

“Diventerà come una piramide perché noi grandi club avremo più denaro e potremo investirlo comprando giocatori, attivando il mercato. Se i grandi club perdono il denaro come sta succedendo, si blocca tutto il sistema del calcio. Con la Champions League chi sta vincendo?”.

Dialogo con la UEFA

“Parleremo con la UEFA, lo abbiamo detto nel comunicato. Anche perché dobbiamo discutere con la UEFA dei 5 spot disponibili nella Super League. L’UEFA lavora da tempo al nuovo format della Champions League, ma sinceramente non lo capisco. Noi vogliamo salvare il calcio. La Super League non è una lega chiusa, non è vero. Crediamo nei meriti dei club, chi conquista i cinque posti disponibili potrà giocare con le altre migliori squadre del mondo

Insulti ad Agnelli

“Il presidente Ceferin oggi ha insultato Andrea Agnelli, non è possibile. Qualcosa di impresentabile per discutere un presidente di un club mondiale come la Juventus. Questo è qualcosa di inaccettabile e folle, l’UEFA deve cambiare, non vogliamo un presidente che insulti altri presidenti”.

Eliminazione dalla prossima Champions League

“Non succederà, la legge ci protegge. Real Madrid e altri club della Super League non saranno esclusi da questa Champions League 2020/2021. Questo è impossibile”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684