Tornano le manifestazioni storiche e culturali, via libera del Senato - QdS

Tornano le manifestazioni storiche e culturali, via libera del Senato

web-j

Tornano le manifestazioni storiche e culturali, via libera del Senato

Antonio Licitra  |
sabato 12 Febbraio 2022 - 15:05

Il Senato ha approvato l’emendamento di Briziarelli

Scatta il semaforo da da parte del Senato per le manifestazioni religiose popolari, itineranti e dinamiche. Grande soddisfazione da parte dell’assessore ai Beni Culturali, Alberto Samonà, il quale, attraverso un comunicato, ha sottolineato come questo sia un passo importante verso il ritorno alla normalità.

Approvato l’emendamento di Briziarelli

“Finalmente – si legge nel comunicato di Samonà – diciamo addio all’obbligo di mascherine all’aperto e dal prossimo 31 marzo anche nei luoghi al chiuso”.

Inoltre, grazie alla Lega e all’emendamento che ha come primo firmatario il senatore Luca Briziarelli, nonostante il parere contrario del governo Draghi, il Senato ha dato il via libera alla possibilità di tornare a far svolgere le feste popolari e le manifestazioni culturali di notevole interesse anche quando si svolgono in modalità itinerante e in forma dinamica: dalla processione del Festino di Santa Rosalia a #Palermo alla Processione di San Corrado a #Noto, la Vara di #Messina, la Festa di Sant’Agata di #Catania, quella di Santa Lucia a #Siracusa, quella di San Calogero a #Naro, passando per il Corpus Domimi di #Orvieto, la Processione del Venerdì Santo di #Cascia, il Palio di #Siena, il calcio Storico di #Firenze, la Festa di Santa Rosa a #Viterbo, i Ceri di #Gubbio, la Processione dei Misteri di #Campobasso, la Processione di Nostra Signora del Buon Cammino di #Sassari, la Processione di San Gennaro a #Napoli, la Varia di #Palmi, la Festa di San Rocco di #Lecce e tantissime altre feste e manifestazioni che, da nord a sud, sono il cuore e l’anima delle nostra storia e delle nostre tradizioni e che rappresentano uno degli aspetti che rendono l’#Italia unica e hanno anche una forte attrazione sul piano turistico. Grazie al Gruppo Lega – Senato e ai senatori degli altri partiti si dà voce alla richiesta che arriva dal Paese di andare oltre l’emergenza e tornare gradualmente alla normalità.”

Antonio Licitra

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684