Tra "orfani" della sinistra e sfiduciati: Regionali, cosa pensano i siciliani

Tra “orfani” della sinistra e sfiduciati: Regionali, cosa pensano i siciliani VIDEO

web-mt

Tra “orfani” della sinistra e sfiduciati: Regionali, cosa pensano i siciliani VIDEO

Sonia Sabatino  |
martedì 20 Settembre 2022 - 16:10

Le interviste del Qds.it ai palermitani sul voto di domenica: tra sfiducia e sensazione di abbandono, ecco la voce dei siciliani.

Il 25 settembre si avvicina, ormai siamo all’ultima settimana di campagna elettorale, e il clima in Sicilia è sempre più infuocato. Il Quotidiano di Sicilia ha fatto un giro per le strade palermitane e ha voluto sentire i cittadini sulla tematica, con particolari focus sui progetti per la produzione di energia, ambiente, pubblica amministrazione e territorio.

Elezioni, i giudizi della gente

Dalle interviste emerge subito come i palermitani non abbiano molta voglia di parlare di queste elezioni, molti scappano, altri dicono semplicemente che non si sentono rappresentati da nessuno. Il Pd viene visto come il “partito suicida” e la destra italiana incarna delle posizioni che sono state giudicate “troppo estremiste” per essere seguite dalla massa. Di fatto, moltissimi si dicono orfani di un partito specifico, tutti però si sentono orfani della vera politica, quella nata per essere al servizio del cittadino, non quella che cristallizza i privilegi.

Regionali: partita aperta?

La partita per l’elezione del presidente della regione appare, quindi, aperta. Tra le strade di Palermo, almeno, non vi è la sensazione che un candidato possa raggiungere una maggioranza netta su un altro. Su un punto, però, tutti gli intervistati non hanno avuto dubbi: in Sicilia c’è moltissimo ancora da fare, soprattutto in tema di transizione energetica e sviluppo delle rinnovabili, sanità e viabilità.

Sonia Sabatino

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684