Uccisa e abbandonata dentro un sacco nero nel Palermitano - QdS

Uccisa e abbandonata dentro un sacco nero nel Palermitano

redazione web

Uccisa e abbandonata dentro un sacco nero nel Palermitano

giovedì 16 Aprile 2020 - 07:20

Il cadavere di Maria Angela Corona, la cui scomparsa da casa era stata segnalata due giorni fa dal convivente, è stato trovato dai Carabinieri in un dirupo tra Bagheria e Casteldaccia. Un giallo del quale si sta cercando la soluzione

Era scomparsa due giorni fa dalla sua casa di Bagheria, nel Palermitano, e il compagno, Enrico Di Bono, 69 anni, che non viveva con lei, aveva denunciato il fatto ai Carabinieri.

E stamattina nelle campagna tra Bagheria e Casteldaccia sono stati proprio i militari dell’arma a trovare il corpo senza vita di Maria Angela Corona, 47 anni.

Il cadavere, che a quanto pare era chiuso dentro un sacco nero, di quelli utilizzati per l’immondizia, è stato individuato in un dirupo a ridosso della strada provinciale 16 che collega Casteldaccia a Bagheria.

Sul posto sono intervenuti il medico legale e il pm di turno della Procura di Termini Imerese, ma, poiché il corpo deve ancora essere recuperato, non è ancora chiaro come la vittima sia stata uccisa.

Sull’uccisione, che si prospetta come un’autentico giallo, è stata aperta un’inchiesta e in queste ore si stanno ascoltando le persone più vicine alla donna.

Segni sul collo, forse strangolata

Avrebbe dei segni sul collo la donna trovata morta. E’ quanto ha accertato il medico legale, che ha reso noto come il corpo sia stato dilaniato dagli animali randagi.

I Vigili del fuoco stanno recuperando i resti del cadavere e cercano con i droni oggetti appartenenti alla vittima.

I Carabinieri stanno sentendo il compagno – che sarebbe estraneo all’omicidio e non conviveva con Angela Maria – e altri parenti della donna.

Alcuni testimoni, aveva litigato con una nipote

In casa di Enrico Di Bono, il compagno della donna, da tre giorni non dormono.

L’uomo dice di aver fatto di tutto per ritrovare Angela chiedendo aiuto anche agli amici dell’associazione sportiva dilettantistica Nuova Orchidea di cui fa parte.

“Ha saputo – raccontano alcuni suoi familiari – di una violenta lite che Angela avrebbe avuto con la nipote che accudisce il padre. Il litigio sarebbe avvenuto lunedì scorso giorno di Pasquetta. Pare che la nipote sia pure finita al pronto soccorso di Bagheria. Il compagno ha cercato di rintracciare la nipote una delle ultime persone che ha visto Angela. Ma lei non ha voluto incontrare Enrico”.

Questa mattina la svolta con il corpo di Angela Maria Corona trovato tra le sterpaglie di una zona in aperta campagna.

La donna aveva un impiego saltuario. Si occupava di fare le pulizie in uno studio professionale.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684