Un omaggio a Gigi Proietti dal Teatro Libero di Palermo - QdS

Un omaggio a Gigi Proietti dal Teatro Libero di Palermo

redazione

Un omaggio a Gigi Proietti dal Teatro Libero di Palermo

giovedì 19 Novembre 2020 - 00:01
Un omaggio a Gigi Proietti dal Teatro Libero di Palermo

Le iniziative in streaming dedicate a tutte le fasce d’età. Il video, inedito, con Proietti fa parte dell’archivio realizzato negli anni Novanta per il laboratorio teatrale universitario

PALERMO – Il Teatro Libero non si ferma e continua la sua programmazione in streaming con un cartellone rivolto a tutte le fasce d’età.

Si comincia domani, venerdì 20 novembre alle 21, ricordando Gigi Proietti, scomparso pochi giorni fa a 80 anni, con la #Videomemoria “I Maestri” (visibile sui canali Facebook e Youtube del teatro), una chiacchierata tra Beno Mazzone e il grande attore romano.

Il video con Proietti fa parte dell’archivio realizzato negli anni Novanta per il laboratorio teatrale universitario e il Teatro Libero di Palermo, con lo scopo di contribuire a uno studio sull’arte dell’attore. Un video inedito che costituisce un documento per la ricerca.

“Lo vogliamo condividere – ha sottolineato il direttore del Teatro Libero, Luca Mazzone – come omaggio in memoria della specificità dell’attore-maestro italiano, alla sua personalità e alla conoscenza del pensiero di un attore inimitabile nel panorama teatrale italiano”.

Sabato 21, alle 21, per #PodcastLive, “Alkestis”, spettacolo liberamente ispirato all’omonimo mito ma rielaborato in una versione contemporanea, con la drammaturgia di Manlio Marinelli e la regia di Lia Chiappara. Sul palcoscenico Giorgia Coco, Matteo Contino, Francesco Gulizzi, Luca Iervolino, Viviana Lombardo, Rosario Sparno ed Enrica Volponi.

In una città, sospesa tra favola e dolorosa cronaca contemporanea, una comunità devastata dalla guerra si racconta e trepida per il destino di Alkestis, ultima eroina positiva in un mondo che sembra avere smarrito la speranza nella realtà, così come il senso del fiabesco. Come nella tragedia greca, le azioni non avvengono in scena, ma vengono raccontate da personaggi strani e stralunati, degli autentici anti-eroi, scorie di una umanità dolorosa e insieme ridicola, che patisce la condizione assurda dell’uomo che vive senza più alcuna speranza trascendente.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684