Unci, morto il presidente Pasquale Amico - QdS

Unci, morto il presidente Pasquale Amico

Giovanna Naccari

Unci, morto il presidente Pasquale Amico

giovedì 05 Maggio 2022 - 08:22

PALERMO – Il mondo delle cooperative saluta Pasquale Amico, che si è spento all’età di 81 anni. Il presidente di Unci-Unione nazionale cooperative italiane guidava la cooperazione dal 2012. La notizia è stata data dai dirigenti Unci. Amico lascia la moglie Maria e i figli Davide e Andrea.

Docente di matematica e informatica in pensione, Cavaliere al Merito della Repubblica, Pasquale Amico, era nato a Caltanissetta nel 1943. è stato componente del direttivo nazionale del Consiglio Unci e presidente della Federazione regionale della Sicilia; dal 1992 al 1195 membro del Crel, Comitato regionale dell’economia e del lavoro e della commissione regionale Cooperazione siciliana dal 1995. Dal 2002 al 2007 ha ricoperto il ruolo di presidente nazionale dell’Unci Pesca. Dal 2012 Amico ha assunto la guida dell’Unci nazionale e a febbraio era stato riconfermato alla presidenza dell’organizzazione.

Pasquale Amico come presidente Unci è stato in varie occasioni ospite dei Forum al Quotidiano di Sicilia. Negli incontri amava sottolineare la valenza di un modo di vivere l’economia e fare impresa ispirandosi alla logica e ai valori della mutualità, solidarietà, prossimità, caratterizzanti la cooperazione.
Osservava nel forum del 7 giugno 2014: “L’Unci promuove un modello di impresa cooperativa che riconduce l’economia al servizio dell’uomo e non viceversa. E vede il mercato come parte della vita civile, poiché lo scopo dell’economia deve tornare ad essere quello di contribuire al benessere collettivo”. E aggiungeva: “Una visione dell’economia orientata alla modernizzazione e al benessere che si realizzano nell’azione che le persone e le imprese compiono ogni giorno nella coesione sociale. Il Quotidiano di Sicilia si unisce nel cordoglio alla famiglia e ai collaboratori della sede Unci siciliana.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684