Vacanze “pet friendly” per i nostri amici a 4 zampe - QdS

Vacanze “pet friendly” per i nostri amici a 4 zampe

redazione

Vacanze “pet friendly” per i nostri amici a 4 zampe

martedì 20 Luglio 2021 - 00:00

Osservatorio Quattrozampeinfiera: l’89% partirà con il proprio animale

ROMA – Numerosi gli italiani che godranno delle vacanze estive, l’89% porterà con sé il proprio “amico peloso”. La motivazione principale è la convinzione che il proprio animale faccia parte appieno della famiglia (oltre il 98%) e soprattutto perché le strutture ricettive hanno adeguato ulteriormente i loro standard pet friendly.

Questo è il dato emerso dall’Osservatorio Quattrozampeinfiera 2021, la rassegna pet friendly che da anni effettua indagini volte a comprendere le abitudini dei proprietari verso i loro animali. La ricerca è stata svolta a Milano, Bologna, Padova, Roma, Torino e Napoli: tappe in cui è stata presentata la manifestazione.

La meta più ambita dagli italiani rimane il mare per il 68% degli intervistati, a seguire la montagna per il 23%.
La struttura per eccellenza prescelta è la casa, di proprietà o in affitto, per il 54% degli intervistati, a seguire il 21% si recherà in hotel e in minor numero utilizzeranno i campeggi (16%).

Per portare con sé il proprio animale, ogni italiano spende circa 100 euro tra medicine, prodotti contro lo stress da viaggio, trasportini comodi, creme solari, etc. Alcuni stipulano persino un’assicurazione per coprire i danni provocati involontariamente a terzi da parte dell’animale domestico.

Negli anni è cresciuta l’attenzione e la cura da parte dei pet owner nei confronti dei propri animali, lo si evince analizzando i dati di spesa raccolti. Si è notato inoltre che il centro/sud spende nettamente di più (circa l’80%) rispetto ai possessori del nord per il proprio pet in vacanza.
“L’osservatorio Quattrozampeinfiera analizza le abitudini degli italiani nei confronti dei loro pet per meglio comprendere come cambino gli atteggiamenti nel tempo – afferma Alessandra Aspesi, responsabile comunicazione e marketing – uno strumento utile che contribuisce anche alla programmazione delle attività offerte ai visitatori durante le manifestazioni: per noi è fondamentale comprendere cosa desideri e cerchi in fiera il visitatore che convive con un animale domestico”.

“In questi anni la manifestazione Quattrozampeinfiera è cresciuta molto, numerose sono le aree tematiche per la formazione e l’informazione del possessore di animale da compagnia – continua Aspesi -. In tema vacanze si possono incontrare le strutture pet friendly più in voga in Italia, scoprire tutti i prodotti e i servizi utili per affrontare al meglio il viaggio, apprendere le pratiche di rilassamento da fare con il proprio pet e interfacciarsi con gli esperti di settore per organizzare al meglio la propria vacanza. Quattrozampeinfiera reputa fondamentale l’informazione dei consumatori e da anni lotta contro l’abbandono. Cane e gatto si possono tranquillamente portare in vacanza assecondando il benessere dell’animale e rispettando le regole di convivenza”.

abbandono-cane

Estate, anche abbandono legalizzato è abbandono: arriva nuova campagna dell’Organizzazione protezione animali

ROMA – Anche l’abbandono legalizzato è un abbandono. La nuova campagna antiabbandono dell’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) si rivolge a quei proprietari di cani e gatti che si liberano dei propri animali portandoli in un canile o in un gattile.

L’immagine che accompagna lo slogan “M’ama, mi amava” mostra due metà di un muso: quella di un cane amato, sereno, e quella di un cane abbandonato in un canile: triste, invecchiato, senza speranza, per il quale la casa e la famiglia sono solo un lontano ricordo.

Anche se i dati del Ministero della Salute sembrano essere incoraggianti, segnalando nel 2020 meno ingressi nei canili e nei gattili rispetto al 2019, nel primo semestre del 2021 i volontari segnalano una recrudescenza del fenomeno dell’abbandono e una maggiore difficoltà nelle adozioni.

“Dopo i lunghi mesi di lockdown, nei quali gli animali domestici sono stati una fedele presenza al nostro fianco, c’è il rischio che al venire meno delle restrizioni qualcuno si disfi impietosamente del proprio familiare a quattro zampe condannandolo alla solitudine, alla tristezza e talvolta agli stenti», afferma il presidente dell’Oipa, Massimo Comparotto «le nostre guardie zoofile e i nostri volontari sono presenti in tutta Italia per soccorrere anche questi sfortunati animali”.

Nel 2020 l’Oipa ha dato in adozione 3.586 animali (3.105 nel 2019) ne ha soccorsi e curati 3.672 – 1.503 cani, 1.773 gatti e 396 di altre specie – (3.272 nel 2019) e raccolti 31.290 chili di cibo, secco e umido, (24.098 nel 2019). Tra questi, troppo spesso, quegli animali che sono passati dal divano al freddo box di un rifugio. Nel caso di sopraggiunte difficoltà nel gestire i propri animali domestici, l’associazione animalista invita a chiedere aiuto ai volontari e alle guardie zoofile di zona, proprio per non arrivare al crudele gesto dell’abbandono in canile o, peggio, al reato dell’abbandono sul territorio, fattispecie punita dall`articolo 727 del Codice penale. Le guardie zoofile dell’Oipa, presenti in Italia con 66 Nuclei in 18 regioni e in numerose province, nel 2020 hanno eseguito 5.106 interventi, controllato 8.516 animali, di cui 5.909 cani, e svolto 501 azioni tra sanzioni, denunce e sequestri. Per chiedere aiuto o segnalare abbandoni e casi di maltrattamento, ci si può rivolgere: al più vicino Nucleo di guardie zoofile Oipa trovandolo su https://www.guardiezoofile.info/nucleiattivi o alla Delegazione dei volontari di zona trovandola su http://www.oipa.org/italia/delegazioni.

Guardia di Finanza e Zoomarine insieme per il benessere animale

ROMA – La Guardia di Finanza e Zoomarine per diffondere la cultura della legalità e la conoscenza delle Istituzioni. Giornata speciale al Parco di Roma con le dimostrazioni dei mezzi e degli uomini dei reparti speciali del Corpo della Guardia di Finanza. A Zoomarine sono arrivate le Unità Cinofile del reparto Guardia di Finanza di Fiumicino, il Nucleo Sommozzatori Guardia di Finanza della stazione Navale di Civitavecchia, la Sezione Aerea Guardia di Finanza di Pratica di Mare.

Alla loro presenza tante dimostrazioni, informazioni, curiosità e gadget per avvicinare il pubblico di Zoomarine e spiegare ai più piccoli le attività del Corpo della Guardia di Finanza.
Zoomarine ringrazia il capitano Leonardo Cuneo per la realizzazione dell’evento a cui hanno partecipato circa 600 finanzieri e rispettivi familiari. Situato a Torvaianica, alle porte di Roma, con i suoi 400 animali e 40 ettari di verde, acqua e attrazioni, Zoomarine è stata 15 anni fa la prima struttura nel nostro Paese a ricevere il riconoscimento di Giardino Zoologico. Zoomarine ha vinto numerosi riconoscimenti internazionali che ne attestano gli elevati standard di conservazione e salvaguardia del benessere animale (tra i tanti un autorevole primato, unico Parco in Italia e secondo in Europa a ricevere la prestigiosa certificazione della “American Humane”) ed è membro certificato delle più importanti associazioni mondiali del settore, l’Ammpa (Alliance of marine mammal parks e aquariums), l’Eaam (European association for aquatic mammals) e l’Eaza (European Association of Zoos and Aquaria).

Ha ottenuto riconoscimenti importanti da TripAdvisor, Parksmania, Le Fonti Award. Sviluppa il proprio impegno a favore della ricerca e della salvaguardia dell’ecosistema marino grazie ad una proficua collaborazione con 15 Università italiane e straniere attive in progetti rivolti al benessere e alla tutela degli animali e alla sensibilizzazione del pubblico sul tema della salvaguardia ambientale.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684