Variante Delta, l'allarme di Pregliasco, possibili mini lockdown - QdS

Variante Delta, l’allarme di Pregliasco, possibili mini lockdown

web-gl

Variante Delta, l’allarme di Pregliasco, possibili mini lockdown

web-gl |
lunedì 28 Giugno 2021 - 11:09

Così il virologo docente all'Università Statale di Milano e direttore sanitario dell'IRCCS Galeazzi: "Questa variante è più contagiosa, ci preoccupa un pò".

Non si esclude che mini lockdown e mini zone rosse potrebbero essere “necessare” anche in un contesto di Italia tutta zona bianca: lo ha detto il virologo Fabrizio Pregliasco, docente dell’Università Statale di Milano e direttore sanitario dell’IRCCS Galeazzi di Milano, durante la trasmissione Agorà Estate, su Rai Tre.

Secondo Pregliasco “il virus ci metterà un po’ più di tempo per diventare benevolo, ora sta facendo un colpo di coda con un tentativo finale di continuare a diffondersi” e “ad oggi la variante Delta ci preoccupa un po’ più di altri, perché è più contagiosa e ha variazioni di manifestazioni cliniche, ad esempio non dà più mancanza di gusto e olfatto”.

D’altronde, “sono 700 le mutazioni finora censite, di cui 4 ci inquietano, un’altra decina sono sotto osservazione, sono un fatto naturale, ma crea un po’ di problema rispetto all’efficacia delle vaccinazioni, quindi dovremo prevedere la possibilità di vaccinarci con vaccini aggiornati”.

Secondo il virologo “con il tempo ci sia sarà una convivenza con il virus, che sarà più civile vista la grande quantità di vaccini fatti, ma deve esserci progressione. Il punto è non sottovalutare. C’è chi sempre minimizza e trova in continuazione il modo di invitare a far abbassare la guardia. E’ incredibile, anche nei momenti di massima emergenza. E’ giusto invece – ha concluso – preoccuparsi, perché si è visto quello che è successo nel mondo”. Quindi, dovremo continuare “ad avere un approccio flessibile, ovvero, laddove sia necessario, prevedere anche zone rosse”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x