Vittoria, Commissione straordinaria accusata di immobilismo - QdS

Vittoria, Commissione straordinaria accusata di immobilismo

Stefania Zaccaria

Vittoria, Commissione straordinaria accusata di immobilismo

venerdì 22 Novembre 2019 - 00:00
Vittoria, Commissione straordinaria accusata di immobilismo

Il movimento chiede di intervenire sulle politiche del lavoro collegate all’orientamento universitario. Differente l’opinione di Confcommercio che ha instaurato un dialogo proficuo con il Comune

VITTORIA (RG) – Ci si chiede da un po’, nella città di Vittoria, quali possano essere gli spazi di manovra di una commissione straordinaria. Come abbiamo sottolineato più volte, infatti, dopo lo scioglimento del Comune per mafia, la macchina amministrativa è gestita da una commissione.

Qualche movimento politico sottolinea la presenza di un vuoto che continua a registrarsi su più fronti nella città ipparina, in particolar modo sul rilancio delle politiche giovanili e sul lavoro.

“C’è una disattenzione di massima su questo come su altri temi – ha evidenziato il presidente di Idea liberale, Giuseppe Scuderi – una disattenzione non più giustificabile visto e considerato che la gestione straordinaria del Comune si sta prolungando per tutto questo tempo. Vittoria non può rimanere ferma al palo per altro tempo. C’è bisogno che chi governa il Comune si assuma delle responsabilità operative che abbiano un taglio politico nell’accezione più elevata del termine. Altrimenti la cittadinanza vittoriese continuerà a soffrire questa pesante situazione senza riuscire a trovare la possibilità di confronto su situazioni efficaci”. Scuderi, inoltre, sollecita la commissione straordinaria ad attivare politiche del lavoro ben specifiche senza dimenticare un collegamento con l’orientamento universitario, altra strada che merita di essere percorsa sino in fondo. “Penso, ad esempio – ha aggiunto il presidente di Idea liberale – a una sinergia con il Centro per l’impiego per la formazione e il lavoro, insomma la creazione di una sorta di coordinamento teso a favorire gli inoccupati ma anche chi è rimasto senza occupazione. Un’altra riflessione la faccio, inoltre, a vantaggio dei nostri giovani. Mancano, infatti, gli spazi ludici per cui sarebbe necessario predisporli in maniera coordinata e attenta”.

Non parla di immobilismo, invece, Confcommercio che, con la commissione, ha instaurato un dialogo proficuo. Proprio di questi giorni è l’ordinanza relativa alla riattivazione delle zone blu, provvedimento voluto dall’associazione.

“Tutto – ha evidenziato il presidente di Confcommercio Vittoria, Gregorio Lenzo – potrà prendere il via perché già il Comune ha predisposto, con apposita ordinanza, il rifacimento della segnaletica nei quadrilateri interessati dal rifacimento della zona blu. Esprimiamo enorme soddisfazione perché da sempre sosteniamo che Vittoria, al giorno d’oggi, risulta ricevere attenzioni da parte dei Comuni limitrofi in ordine all’offerta commerciale presente al suo interno, segno di un’economia che vuole mettersi in gioco per dare il meglio di sé a tutti coloro che credono nella nostra città. Stiamo, infatti, parlando di un quadrilatero commerciale che adesso è pronto già, in occasione del mese di dicembre, a garantire i flussi dei consumatori in concomitanza con le festività grazie anche al ricambio del parcheggio necessario per chi vuole fare shopping in centro”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684