VON DER LEYEN "DIFENDO LO STILE VITA EUROPEO, SCELTA BASATA SUI DIRITTI" - QdS

VON DER LEYEN “DIFENDO LO STILE VITA EUROPEO, SCELTA BASATA SUI DIRITTI”

redazione

VON DER LEYEN “DIFENDO LO STILE VITA EUROPEO, SCELTA BASATA SUI DIRITTI”

lunedì 16 Settembre 2019 - 10:31

ROMA (ITALPRESS) – “Lo scorso mese sono stati celebrati i trent’anni dal giorno in cui due milioni di cittadini degli Stati baltici si sono presi per mano e hanno formato una “catena della libertà” lunga più di 600 chilometri. Quelle immagini hanno evidenziato in modo occante e con forza il lungo cammino che l’Europa ha percorso nell’arco di una generazione. Ma hanno dimostrato anche la forza unificatrice dei nostri valori comuni: libertà, uguaglianza, democrazia e rispetto della dignità umana.

Questi valori e la nostra adesione ad essi costituiscono le nostre stesse fondamenta”. Lo scrive la presidente designata della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, in un intervento pubblicato su otto quotidiani europei tra cui La Repubblica.

“Sono sanciti nel nostro Trattato e ci garantiscono le libertà di cui godiamo oggi. Definiscono e racchiudono il significato autentico della nostra Unione – aggiunge -. Dovremmo essere fieri del nostro stile di vita europeo in tutte le sue forme e dimensioni e dovremmo costantemente preservarlo, proteggerlo e coltivarlo. Questo è il motivo per cui è uno dei sei principi guida dei miei Orientamenti Politici, che in luglio hanno ricevuto il sostegno del Parlamento europeo”.

“Si tratta di costruire un’Unione di uguaglianza, in cui tutti abbiamo le stesse possibilità di accesso alle opportunità. Si tratta di fornire alle persone le conoscenze, l’istruzione e le competenze necessarie per vivere e lavorare dignitosamente – conclude von der Leyen -. Si tratta dell’accesso ai servizi di cui abbiamo bisogno e della consapevolezza di sentirsi sicuri nelle nostre case e nelle nostre strade. Si tratta di proteggere le persone più vulnerabili della nostra società. In ultima analisi, si tratta del nostro modo di vivere insieme”.

(ITALPRESS).

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684