Finanziate dall'Ircac 15 imprese, 10 sono startup - QdS

Finanziate dall’Ircac 15 imprese, 10 sono startup

redazione

Finanziate dall’Ircac 15 imprese, 10 sono startup

venerdì 17 Maggio 2013 - 16:00
Finanziate dall’Ircac 15 imprese, 10 sono startup

L’Istituto ha approvato due crediti a medio termine, tre d’esercizio e dieci a società di nuova costituzione. Anche per le debuttanti tasso agevolato dello 0,50% annuo, ma con la sola fidejussione dei soci

PALERMO – Finanziamenti agevolati a quindici cooperative siciliane sono stati deliberati dall’Ircac.
Il commissario straordinario Antonio Carullo ha infatti approvato due crediti a medio termine in favore delle cooperative “Lavoratori ortofrutticoli” di Palermo e “Papa Giovanni” di Floridia (Sr), tre crediti di esercizio per le cooperative “Spanò” di Marsala, “Libera” di Altavilla Milicia e Form@at di Palermo mentre dieci finanziamenti sono rivolti allo start-up di impresa per cooperative di nuova costituzione.
In questo caso il credito di esercizio viene concesso ( sempre al tasso agevolato dello 0,50% come per gli altri crediti diretti) ma con la sola fidejussione personale dei soci. In questo caso le cooperative beneficiarie dei finanziamenti sono la “Coniglio trasporti” e la “Galas” di Canicattì, “Il genio del panino” di Barcellona Pozzo di Gotto (Me), “Intersos servizi” di Agrigento, “Omega servizi” e “Andromeda” di Catania, “The Hub Sicilia” di Siracusa, “Infostudio” di Palermo, “Centro nautico Salina” di Leni e “Magnatec” di Caltagirone.
Lo start-up di impresa assume particolare rilievo in questo difficile momento economico perché consente soprattutto a giovani e donne per i quali la prospettiva di un posto di lavoro sembra sempre più allontanarsi, di avviare una propria iniziativa imprenditoriale che riceve il sostegno finanziario dell’Ircac ad un tasso di interesse annuo davvero basso, lo 0,50%. Il finanziamento viene restituito in 24 rate mensili, dopo un anno di preammortamento. Dall’inizio del 2013 l’Ircac ha già approvato 68 finanziamenti fra crediti diretti ed indiretti per un ammontare complessivo di quasi 5 milioni di euro.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684