Catania - Acireale: "Garantire le risorse a chi ha perso la propria casa" - QdS

Catania – Acireale: “Garantire le risorse a chi ha perso la propria casa”

redazione

Catania – Acireale: “Garantire le risorse a chi ha perso la propria casa”

giovedì 13 Novembre 2014 - 04:50
Catania – Acireale: “Garantire le risorse a chi ha perso la propria casa”

L’appello del sindaco Barbagallo: “Riconoscere lo Stato di calamità”

ACIREALE (CT) – Il Consiglio comunale si è spostato nell’area Com di corso Italia per una seduta straordinaria dedicata alla calamità che ha colpito la città mercoledì 5 novembre. Per l’occasione il sindaco, Roberto Barbagallo, ha esposto dettagliatamente ai consiglieri e alla città tutte le azioni e gli atti disposti dall’amministrazione per fronteggiare l’emergenza e per eliminare i pericoli e le criticità.
“Spero – ha detto – sia il primo e l’ultimo evento calamitoso che io mi trovi a fronteggiare in qualità di sindaco e che questa città debba subire. Purtroppo ci siamo resi conto che le cose drammatiche che fino a ieri avevamo visto solo in tv sono successe nella nostra città e ci siamo dovuti attivare. Ora che abbiamo toccato con mano quanto un evento climatico possa essere disastroso, abbiamo capito che dobbiamo essere pronti e attrezzati ad affrontare qualunque emergenza”.
Il primo cittadino ha poi ringraziato tutti i volontari, le associazioni e i cittadini che hanno lavorato spontaneamente giorno e notte per la città e ha annunciato che è stata disposta l’attivazione di un conto corrente a disposizione di chiunque vorrà offrire il proprio contributo per la ricostruzione della città.
“Oggi contiamo i danni – ha aggiunto Barbagallo – la città è ancora provata, ma sono felice che non ci siano state vittime. Occorre che il percorso per il riconoscimento dello Stato di calamità per la nostra città così ferità da questo evento si concluda nel miglior modo possibile e si abbiano soprattutto le risorse per i nostri concittadini che hanno perso le loro case. L’ho già detto al presidente Crocetta: Acireale è il comune più danneggiato, ma la priorità e aiutare i cittadini che dopo tanti sacrifici avevano costruito la propria casa e oggi e dobbiamo aiutarli a riprendersi la propria casa”.
Tutti i consiglieri erano presenti all’incontro e l’Aula ha votato un atto d’indirizzo allo scopo di agevolare e dare un supporto a tutti cittadini danneggiati dalla calamità. Il Consiglio, in pratica, invita l’amministrazione a istituire un modello di raccolta oggettiva dei soggetti danneggiati con la relativa quantificazione dei danni subiti e a interloquire con gli istituti di credito e sollecitarli ad avviare un percorso volto ad agevolare l’accesso al credito o altre iniziative utili per i privati danneggiati dalla calamità.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684