Avviso 11 in partenza, è arrivato l'ok da parte della Corte dei Conti - QdS

Avviso 11 in partenza, è arrivato l’ok da parte della Corte dei Conti

Michele Giuliano

Avviso 11 in partenza, è arrivato l’ok da parte della Corte dei Conti

sabato 04 Novembre 2017 - 05:00
Avviso 11 in partenza, è arrivato l’ok da parte della Corte dei Conti

Il decreto dell’assessorato alla Formazione registrato dai magistrati contabili: ora l’avvio dei corsi. La graduatoria definitiva risale all’agosto scorso: per l’occupabilità 10 mln in 3 anni
 

PALERMO – La Corte dei Conti ha dato il suo assenso all’avvio delle attività dell’Avviso 11. La registrazione della documentazione segue, dopo pochi mesi, la pubblicazione, ad agosto, della graduatoria definitiva, con decreto dell’assessorato regionale dell’Istruzione e Formazione Professionale, dei progetti presentati per il bando, che ha lo scopo di rafforzare l’occupabilità nel sistema Ricerca & Sviluppo e la nascita di spin off di ricerca in Sicilia.
Nella graduatoria, che ricalca in buona sostanza quella provvisoria pubblicata nello scorso mese di giugno, troviamo 21 progetti per i quali sono stati stanziati 11 milioni di euro e con i quali la Regione Siciliana vuole offrire a giovani laureati e dottorati opportunità concrete di inserimento nel mercato del lavoro attraverso la possibilità di realizzare, presso enti di ricerca pubblici localizzati nel territorio siciliano, percorsi di formazione e di accompagnamento che riguardino ambiti come l’imprenditorialità innovativa, la ricerca industriale, lo sviluppo pre-competitivo, l’innovazione organizzativa e manageriale, la qualificazione delle competenze con elevato contenuto tecnologico ed innovativo.
Le cifre impegnate saranno distribuite sul bilancio regionale dell’anno in corso e dei prossimi due anni, con un impegno di 5 milioni e mezzo di euro per il 2017, quasi 3 e mezzo per il 2018 e poco più di 2 milioni di euro per il 2019. I progetti approvati, con una disponibilità media di 500 mila euro cadauno, dovranno utilizzare tali finanziamenti allo scopo di perseguire l’obiettivo di rafforzare e sviluppare l’occupabilità dei talenti con un alto livello di istruzione e formazione, supportandone l’impegno e l’inserimento in percorsi formativi altamente personalizzati per lo sviluppo di idee imprenditoriali innovative in un’ottica di sistema regionale della ricerca dell’alta formazione.
Sarà responsabile dell’intera operazione il Servizio X Ricerca scientifica e tecnologica, politiche di decentramento universitario, consorzi universitari. I destinatari delle proposte progettuali sono gli studiosi in possesso di curriculum scientifico professionale idoneo allo svolgimento di attività di ricerca, inoccupati o disoccupati. Un target alto, quindi, che con le proprie competenze specifiche può fare la differenza per l’avvio di una attività imprenditoriale e di ricerca. Devono essere, inoltre, residenti o domiciliati in Sicilia da almeno 12 mesi, avere un’età non superiore a 40 anni al momento della domanda di partecipazione, non devono percepire altre borse di studio o assegni di ricerca, né altre forme di reddito da lavoro alla esclusiva eccezione di quelli che possono derivare da contratti di collaborazione occasionale che non superino la soglia dei 5 mila euro lordi. Ancora, devono avere svolto un adeguato e documentato percorso scientifico-professionale inerente attività di ricerca accademiche o di alta formazione (includendo in questo ambito gli studi dottorali) o professionali contigue.
I progetti prevedono l’erogazione di una borsa di studio e la realizzazione di percorsi di studio e di accompagnamento all’inserimento lavorativo o alla creazione d’impresa. Il valore della borsa è di 1.955,26 euro al mese, al lordo di tutti gli oneri fiscali, assicurativi, contributivi e previdenziali previsti dalla normativa vigente. I destinatari delle borse di studio dovranno essere accompagnati nel loro percorso di studio e ricerca da un intervento di tutorship della durata media di 20 ore/mese per tutto il periodo di durata della borsa.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684