Mascali: arrestato ex Segretario comunale - QdS

Mascali: arrestato ex Segretario comunale

redazione

Mascali: arrestato ex Segretario comunale

mercoledì 29 Agosto 2018 - 18:00
Mascali: arrestato ex Segretario comunale

Raffaele Antonio Milazzo versò i soldi del Comune del Catanese sul proprio conto. I Carabinieri lo hanno posto ai domiciliari. Disposto anche il sequestro preventivo dei conti correnti e dell'appartamento

Raffaele Antonio Milazzo, attuale Segretario del Comune di Aci Catena e già Segretario Generale e Responsabile dell’Area Economico-Finanziaria del Comune di Mascali, è stato arrestato dai Carabinieri per falsità materiale e ideologica commessa da pubblico e soppressione, distruzione e occultamento di atti veri.
Nei suoi confronti è stato eseguita un’ordinanza agli arresti domiciliari emessa dal Gip, su richiesta della Procura, che ha disposto anche il sequestro preventivo delle somme presenti su conti correnti intestati all’indagato e dell’appartamento di residenza.
Secondo l’accusa, "dall’agosto 2016, attraverso l’emissione di mandati di pagamento e atti di liquidazione alterati, il pubblico ufficiale si appropriava di 98.786 euro del Comune di Mascali accreditandoli su un conto corrente a lui riconducibile e appositamente aperto".
Tutto ciò, sostiene la Procura di Catania, "anche grazie all’alterazione dei dati informatici presenti sul server del Comune, attestando l’esistenza di debiti inesistenti e sostituendo e sopprimendo la documentazione amministrativa e contabile corretta con determinazioni e mandati di pagamento creati ad hoc e aventi contenuto differente e quindi mendace".
L’ingente somma di cui si è appropriato il Segretario Comunale, sostiene l’accusa, "veniva liquidata apparentemente in ottemperanza a una sentenza esecutiva emessa dal Tribunale Civile di Catania e registrata tra i ‘Servizi per conto terzi’, per ingannare ulteriormente il Consiglio Comunale ed eludere le verifiche sul bilancio".
"Sono amareggiato per l’accaduto – ha affermato il sindaco di Mascali, Luigi Messina – il Comune metterà in atto tutte quelle procedure necessarie per il recupero delle somme, peraltro già avviate".

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684