Formazione professionale ostaggio dei formatori - QdS

Formazione professionale ostaggio dei formatori

redazione

Formazione professionale ostaggio dei formatori

giovedì 11 Ottobre 2018 - 13:00
Formazione professionale ostaggio dei formatori

DOMANI sul Quotidiano di Sicilia torniamo a parlare di formazione professionale con l’inchiesta di prima pagina. Obiettivo puntato sui corsi dell’Avviso 2

Obiettivo puntato sui corsi dell’Avviso 2 – quelli dedicati ai ragazzi in obbligo di istruzione – che, se è vero che dopo un blocco di tre anni, stanno ripartendo in tutta l’Isola, è anche vero che danno poco spazio al cambiamento.
Sono circa 1.100 sino ad oggi i corsi confermati e finanziati e tra questi rispuntano gli inossidabili corsi di operatori del benessere, a cui si aggiungono quelli di estetista. La solita infornata di corsi per formare persone a fare manicure e pedicure, oppure per fare make up e capelli. Tutti profili di cui Unioncamere e Anpal non fanno menzione nel loro rapporto sui fabbisogni del mercato del lavoro. Se si vanno a cercare i profili tracciati dagli addetti ai lavori, nella nuova annata formativa non ce n’è quasi traccia.
Del resto i formatori sono sempre gli stessi (da anni). I corsi di formazione devono essere tenuti dai docenti inseriti nell’Albo (blindato) realizzato dall’Assessorato. C’è bisogno di nuove competenze ma si attinge a un bacino che nella maggior parte dei casi è “vecchio” e non in grado (colpevole anche la Regione che non prevede corsi di aggiornamento per i docenti) di insegnare ciò che serve davvero ai giovani per avere un futuro.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684