Finanziaria in alto mare all'Ars, seduta rinviata - QdS

Finanziaria in alto mare all’Ars, seduta rinviata

Raffaella Pessina

Finanziaria in alto mare all’Ars, seduta rinviata

sabato 12 Gennaio 2019 - 09:00
Finanziaria in alto mare all’Ars, seduta rinviata

Sessione di bilancio, martedì conferenza dei capigruppo. Gaetano Armao in Aula: “Collegato in giunta domenica”

PALERMO – Un ritardo annunciato quello nell’esame dei documenti finanziari per il 2019. I ritardi si sono accumulati a tal punto da obbligare l’Aula ad approvare il disegno di legge sul ricorso all’esercizio provvisorio almeno per il primo mese di quest’anno.
Adesso la manovra si trova ancora in alto mare, come afferma il capogruppo del Pd Giuseppe Lupo, il partito che insieme al Movimento Cinquestelle stigmatizza il comportamento del Governo sulla gestione delle tempistiche.
Un tensione tale al punto che ieri in Aula, giorno in cui la manovra doveva essere almeno incardinata, fissando il termine per gli emendamenti, è stato mal tollerato il ritardo nel raggiungere Sala D’Ercole dei rappresentanti del Governo. Le opposizioni hanno chiesto ed ottenuto la convocazione della conferenza dei capigruppo da tenersi prima della seduta di martedì, per calendarizzare i lavori della sessione di bilancio.
La manovra è stata sabotata dai suoi stessi assessori con la presentazione di emendamenti approvati nelle commissioni di merito che, insieme con quelli dei deputati di maggioranza, prevedono circa 100 milioni di spesa, ha dichiarato Lupo.
“In Commissione sul bilancio siamo ancora alla discussione generale – ha detto il deputato del M5s, Francesco Cappello – La maggioranza aspetta il collegato per fare il proprio banchetto, serve una nuova road map o il governo proceda alla proroga dell’esercizio provvisorio perché siamo in ritardo”. “Ci muoviamo nell’alveo del 118 – ha risposto l’assessore all’Economia Gaetano Armao – abbiamo approvato il bilancio, la legge di stabilità e stiamo lavorando in giunta al ‘collegato’. Il differimento nell’adozione del collegato è dovuto al fatto che recepisse alcune proposte provenienti dal Parlamento già in sede generale. Dopodomani si varerà il collegato, quindi realisticamente lunedì sarà in Assemblea: quindi nessuna fuga in avanti”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684