Catania - Allagamenti a S. Maria Goretti, i privati “salvano” il Comune - QdS

Catania – Allagamenti a S. Maria Goretti, i privati “salvano” il Comune

Melania Tanteri

Catania – Allagamenti a S. Maria Goretti, i privati “salvano” il Comune

sabato 12 Febbraio 2011 - 00:00

Dopo decenni una risposta per i residenti della zona. Ma l’amministrazione ha ricevuto un grosso aiuto. Un investimento da un milione di euro sull’alveo del canale Bummacaro

CATANIA – Dopo decenni di disagi, sono stati sistemati i canali all’interno del quartiere di Santa Maria Goretti, nella zona sud di Catania. Ieri mattina, infatti, il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, insieme ai tecnici comunali, al presidente della decima municipalità, Nunzio Russo e al presidente di Icom Spa, Carlo Ignazio Fantola, la ditta privata che ha realizzato gli interventi, ha presentato alla città l’opera di sistemazione dell’alveo del canale Bummacaro, che consentirà di risolvere l’annoso problema dell’allagamento della zona.
La realizzazione del vicino Centro commerciale, di cui Icom è proprietaria, è stata l’occasione per intervenire sul territorio circostante, dove la mancata capacità di smaltimento del canale, nel passato, ha causato gravi fenomeni di esondazione. I lavori hanno interessato il fondale del canale e gli argini, che sono stati innalzati, regimentati e consolidati, a partire dalla via Gelso Bianco sino alla rotonda di incrocio tra la via S. Giuseppe La Rena e S. Maria Goretti, per una lunghezza complessiva di 1.900 metri circa, in modo da rendere la sezione idraulicamente sufficiente a contenere le acque.
“L’opera, nata da una concreta collaborazione tra pubblico e privato – ha spiegato il sindaco Stancanelli – rappresenta un intervento fondamentale per la riqualificazione della città e in particolar modo del quartiere terminale ma strategico del territorio etneo”.
“Grazie alla riqualificazione dell’assetto idrogeologico – ha aggiunto il primo cittadino – sarà infatti possibile recuperare la funzionalità di una periferia che rappresenta l’ingresso della città per il flusso di cittadini e turisti provenienti dall’aeroporto e dai principali assi autostradali”.
L’opera, dell’importo di circa un milione di euro, è stata richiesta dalla Direzione Urbanistica del Comune di Catania, che ha chiesto alla Icom Spa di occuparsi delle opere di sistemazione idraulica del canale Bummacaro, scomputandoli dagli oneri di urbanizzazione relativi al Centro commerciale.
Sulla scorta degli studi effettuati dall’Ufficio tecnico del Comune di Catania circa la portata di carico del canale, è stato elaborato un progetto che ha previsto la risagomatura della sezione di deflusso con dimensioni e caratteristiche tali da garantire le portate di piena statisticamente valutabili in un arco di tempo di cinquant’anni.
Contestualmente alla realizzazione dell’opera, inoltre, sono state sgomberate e ripulite le sezioni interrate sotto lo svincolo a più livelli dell’Asse dei Servizi.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684