Catania - Centro storico e scarsa sicurezza: residenti contro i locali - QdS

Catania – Centro storico e scarsa sicurezza: residenti contro i locali

Melania Tanteri

Catania – Centro storico e scarsa sicurezza: residenti contro i locali

mercoledì 11 Gennaio 2012 - 04:00

Gli esercenti respingono le accuse: “La nostra presenza rappresenta un deterrente contro i vandali”. Danni contro auto, portoni di palazzi e arredi urbani, soprattutto nei fine settimana

CATANIA – Ancora proteste in centro storico. Quella che un tempo era considerata la Movida tra le più famose d’Europa, oggi sembra rappresentare più un problema che una risorsa, in particolare per i residenti che continuano a denunciare un centro insicuro, abbandonato, dove vivere diventa ogni giorno più difficile. Schiamazzi, ubriachezza molesta, disturbo della quiete pubblica e atti vandalici: queste le lamentele del Comitato di residenti, che da tempo ha lanciato l’allarme per una zona lasciata in mano a nessuno, soprattutto nel fine settimana e a notte fonda, quando i locali si svuotano e le persone si riversano sulle strade a continuare a bere e chiacchierare. La notte è piccola, sembrano gridare le schiere di ragazzi, molti provenienti da fuori città, che aspettano la sera di sabato per sciogliere i freni inibitori; la notte è anche nostra, sembrano rispondere le centinaia di residenti esasperati dal rumore e dal degrado.
Non solo assenza di quiete e impossibilità di dormire, però. A preoccupare i residenti sono anche i sempre più numerosi episodi di danneggiamento, veri e propri atti vandalici, nei confronti di automobili posteggiate, portoni dei palazzi, garage o balconi delle case, senza contare gli arredi urbani, vittime principali di questa orda barbarica che si riversa sulle strade etnee le notti dei weekend.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684