Sicilia sul filo del rasoio sismico - QdS

Sicilia sul filo del rasoio sismico

Rosario Battiato

Sicilia sul filo del rasoio sismico

sabato 24 Marzo 2012 - 00:00

Ambiente. Il rischio sismico in Sicilia e la mancata prevenzione.
Presente. Mancanza di fondi e priorità ad altre scelte politiche: sono i presupposti della mancanza di investimenti mirati nella prevenzione sismica in Sicilia, isola storicamente devastata da terremoti e maremoti.
Futuro. Dal terremoto del 1693 (zona orientale) a quelli del 1908 (Messina) e 1968 (Belìce), gli esperti ricordano che l’Isola sarà investita da un sisma di grande intensità. Conseguenze tanto ignote quanto tragiche.

PALERMO – Sisma e petrolchimici non vanno d’accordo. La Sicilia brulica letteralmente di impianti a rischio incidente rilevante – sono circa settanta – ma a livello nazionale non esiste una normativa specifica sulla prevenzione del rischio e sulla valutazione puntuale della vulnerabilità sismica degli impianti esistenti e per la loro messa in sicurezza.
Eppure basterebbe osservare la cartina della vulnerabilità sismica dell’Isola per manifestare una preoccupazione che non potrebbe giungere soltanto a posteriori. E il sisma non avverte.
Basta soltanto ricordare il secolo appena trascorso: da Messina al Belìce fino al terremoto del 13 dicembre 1990, per citare quelli più potenti. Gli esperti ricordano: prima o poi l’Isola sarà investita dal cosiddetto Big One. (continua)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684