Aeroporto Birgi, in arrivo i voli economici - QdS

Aeroporto Birgi, in arrivo i voli economici

Vincenza Grimaudo

Aeroporto Birgi, in arrivo i voli economici

mercoledì 11 Dicembre 2019 - 00:00
Aeroporto Birgi, in arrivo i voli economici

Presso lo scalo trapanese, intanto, si è insediato il tavolo tecnico voluto dalle associazioni degli imprenditori. Nel 2020 entreranno in vigore le rotte della “continuità territoriale” per calmierare i prezzi dei biglietti

TRAPANI – In arrivo nel 2020 all’aeroporto di Birgi le nuove rotte “sociali”, quelle quindi che saranno finanziate attraverso la cosiddetta “continuità territoriale”.

Ciò significa quindi un notevole abbassamento dei prezzi dei biglietti. Le salatissime tariffe di queste settimane sono un tema che sta tenendo banco, specie per i tanti emigrati che per ragioni lavorative vorrebbero rientrare per le festività natalizie a Trapani.
Molti però dicono che non lo faranno proprio per un caro-biglietti intollerabile. I prezzi per chi dovrebbe fare le tratte per Milano o Roma sono esorbitanti effettivamente.

Effettivamente, il trapanese all’ombra della Madonnina dovrebbe mettersi in mano sotto le festività natalizie da 170 euro in su per arrivare a Birgi, addirittura da Perugia c’è chi dice di aver speso 270 euro: “Una vergogna!” è la protesta più ricorrente che campeggia sui social.

In attesa che arrivino queste benedette tariffe con continuità territoriale, intanto si è insediato proprio nello scalo trapanese il tavolo tecnico, voluto dalle associazioni degli imprenditori e delle professioni.
Presenti il presidente di Airgest (società di gestione dell’aeroporto di Trapani) Salvatore Ombra, il presidente di Confcommercio Trapani Giuseppe Pace, quello di Sicindustria Trapani Gregory Bongiorno, il vertice dell’ordine dei dottori commercialisti di Trapani Mario Sugameli, e quello dei Consulenti del lavoro di Trapani Leonardo Giacalone e ancore quello della Cna Trapani Luigi Giacalone e in rappresentanza dell’ordine degli avvocati di Trapani Giuseppe Marabete. Al tavolo anche due esperti per la verifica giuridica delle strategie di azione comuni.

L’obiettivo è quello di verificare la legittimità di un’azione di co-marketing, finanziata in parte dalla Regione e in parte dai Comuni del territorio, per attrarre le compagnie aeree e garantire il traffico passeggeri senza incorrere nelle problematiche degli aiuti di Stato. L’iniziativa risponde all’esigenza dei sindaci del territorio di avere garanzie sulla legittimità e sulla procedura di trasferimento delle somme per finanziare una nuova campagna di co-marketing. Intanto il Comune di Valderice ha comunicato a margine dell’incontro di aver trasferito alla Camera di Commercio di Trapani la cifra di 50 mila euro a saldo e stralcio del debito pregresso con Ryanair per il periodo 2014-2017.

“Bisogna individuare il corretto percorso che ci consenta di finanziare, con le somme dei comuni, ulteriori rotte per incrementare il traffico aereo – ha sottolineato Ombra -. Grande soddisfazione per i passi avanti che le forze sane del territorio stanno facendo, unite, per trovare un percorso virtuoso che ci porti al raggiungimento del nostro comune obiettivo. Ed è estremamente positivo, in tal senso, il rispetto dei tempi e l’impegno mantenuto dal sindaco di Valderice, Francesco Stabile, di pagare le somme dovute a Ryanair. Nei confronti dei comuni morosi, per una cifra pari a 200 mila euro, invece, sono già iniziate le cause al fine di tacitare entro il 2020 il debito residuo nei confronti del vettore irlandese”.

Caro-aerei, pullman a prezzo simbolico per studenti
Il governo Musumeci tende una mano agli studenti siciliani che si trovano al Nord e che rischiano di non potere rientrare in Sicilia per il periodo natalizio, a causa delle proibitive tariffe aeree. Attraverso l’Azienda siciliana trasporti – una delle partecipate dalla Regione – saranno infatti messi a disposizione per i giovani fuorisede fino a otto pullman, ad un costo simbolico per viaggiatore che va dai dieci ai trenta euro.
“Di fronte al cinismo dei vertici Alitalia e all’insensibilità del governo centrale – spiega il presidente Nello Musumeci – la Regione viene in soccorso di quei giovani studenti siciliani fuori sede, impossibilitati a sopportare il vergognoso costo del biglietto aereo. In alcuni casi, si superano gli 800 euro. Per noi si tratta di una battaglia per la giustizia che condurremo senza tregua”.
Il servizio, che inizia a Milano e prevede una sosta a Roma e una a Napoli, sarà offerto dal 20 al 23 dicembre e dal 5 al 7 gennaio. Le prenotazioni si ricevono direttamente all’Ast. Nei prossimi giorni tutti i dettagli sui siti ufficiali della Regione e dell’Azienda siciliana trasporti.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684