Agrigento, filmato mentre getta rifiuti, denuncia il Sindaco - QdS

Agrigento, filmato mentre getta rifiuti, denuncia il Sindaco

redazione

Agrigento, filmato mentre getta rifiuti, denuncia il Sindaco

martedì 10 Settembre 2019 - 11:11

Il filmato, con volto e targa dell'auto coperti, era stato diffuso sui social, da qui l'accusa di diffamazione. Il presidente del Consiglio nazionale dell'Anci Enzo parla di "vicenda incredibile"

“Al sindaco di Agrigento Calogero Firetto esprimo la mia personale solidarietà e quella di tutti i Comuni d’Italia. Questa è una vicenda cui si fa fatica a credere: i sindaci impegnati per migliorare il decoro della propria città dovrebbero essere aiutati e non ostacolati nel loro lavoro quotidiano”.

Lo ha detto Enzo Bianco, presidente del Consiglio nazionale dell’ Anci, commentando l’avviso di conclusione delle indagini per l’ipotesi di reato di diffamazione a carico del sindaco di Agrigento Calogero Firetto e del comandante della polizia locale, Gaetano Di Giovanni.

Il sindaco e il capo della polizia locale sono stati denunciati da un uomo, non residente ad Agrigento, che era stato ripreso dalle telecamere pubbliche mentre gettava la spazzatura non differenziata e quindi multato.

Il filmato, con il volto e la targa dell’auto coperti, è stato poi diffuso sui social e alla stampa: da qui la denuncia per diffamazione.

“I comportamenti – ha aggiunto Bianco – che il sindaco ha inteso sanzionare sono gravi e purtroppo trovano molti precedenti in altre città d’Italia. Firetto è un amministratore attivo che si dà da fare per migliorare la situazione della sua città, come fanno tanti altri suoi colleghi in ogni angolo del Paese”.

“Continueremo – ha dichiarato Firetto – a piazzare le telecamere per beccare e sanzionare i soggetti che si rendono responsabili di questo grave danno all’ambiente, alla città, alla sua immagine. La lotta agli atti di inciviltà procede senza il minimo arretramento sia con appostamenti, sia con telecamere itineranti e sia rovistando tra i rifiuti per individuare chi li ha abbandonati”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684