Agrigento, quasi due milioni per la Strada provinciale 12 - QdS

Agrigento, quasi due milioni per la Strada provinciale 12

redazione

Agrigento, quasi due milioni per la Strada provinciale 12

giovedì 27 Febbraio 2020 - 00:00
Agrigento, quasi due milioni per la Strada provinciale 12

Approvata dal Libero Consorzio comunale agrigentino la proposta di aggiudicazione dei lavori. Si punta a eliminare le condizioni di pericolo per salvaguardare gli automobilisti

AGRIGENTO – Approvata dal settore Urp, Comunicazione, Attività negoziale, Polizia provinciale e Infrastrutture stradali del Libero Consorzio comunale la proposta di aggiudicazione dei lavori di manutenzione straordinaria per l’eliminazione delle condizioni di pericolo della rete viaria secondaria e messa in sicurezza della Sp 12, dalla progressiva 0+900 alla progressiva 10+500 Palma di Montechiaro-Campobello di Licata.

L’Associazione temporanea di imprese (Ati) composta da Magi Srl (Capogruppo ) e Bdf Appalti Srl (Mandante) con sede in Trecastagni (Catania), si è aggiudicata i lavori per un importo contrattuale di 1.962.060,16 euro (oltre Iva) avendo offerto il ribasso di 28,7888% sull’importo soggetto a ribasso di 2.680.000 euro per un importo netto di 1.908,460,16 a cui vanno aggiunti 53.600 per i costi della sicurezza non soggetti a ribasso d’asta. L’importo complessivo dei lavori era di 3.427.500 euro.

L’aggiudicazione è subordinata all’esito positivo delle verifiche dei requisiti prescritti dall’art. 80 del Dlgs 50/2016 previsti nel disciplinare di gara. I lavori interesseranno quasi dieci chilometri del tracciato che negli ultimi anni ha fatto rilevare diverse criticità, in particolare dal km 0+900 al km 10+500. La durata del contratto d’appalto sarà di 540 giorni dalla consegna dei lavori all’impresa.

“Si tratta – hanno sottolineato dagli uffici dell’ex Provincia regionale di Agrigento – di un progetto esecutivo inviato alla Regione dal Libero Consorzio comunale, redatto interamente dai tecnici del Settore Infrastrutture stradali dell’Ente e finanziato con fondi del Patto per lo sviluppo della Sicilia (Patto del Sud). Il bando di gara, in ragione dell’importo della gara d’appalto, stabiliva che le offerte telematiche dovevano essere inviate all’Urega di Agrigento”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684