Scuole agrigentine “plastic free” esempio dell’istituto Esseneto - QdS

Scuole agrigentine “plastic free” esempio dell’istituto Esseneto

redazione

Scuole agrigentine “plastic free” esempio dell’istituto Esseneto

giovedì 25 Febbraio 2021 - 00:00

Gli assessori comunali Trupia e Principato sono stati ricevuti dalla dirigente scolastica Lombardi, la quale ha deciso di bandire la plastica. Un’iniziativa che presto interesserà anche altre realtà

AGRIGENTO – L’Amministrazione comunale ha a cuore l’ambiente e vuole dimostrarlo con fatti concreti.

Per questo il vice sindaco con delega al ramo, Aurelio Trupia, insieme all’assessore alla Pubblica istruzione Gerlando Principato, hanno colto l’invito della dirigente scolastica Brigida Lombardi e si sono recati in visita all’Istituto comprensivo statale Esseneto, dove sono stati accolti anche dalla docente Lucrezia Susinno e dal segretario della scuola Michelina Albano. A interessare gli amministratori è stato un provvedimento della preside Lombardi, che ha bandito la plastica da tutti i plessi del suo istituto. La dirigente scolastica è stata la prima in Italia, quando era dirigente della scuola Bersagliere Urso a Favara, a dichiarare una scuola interamente “Plastic free e adesso sta ripetendo l’iniziativa ad Agrigento: ha fatto togliere dai distributori automatici le bottigliette d’acqua sostituendole con lattine e ha invitato alunni e genitori a munirsi di bottigliette di metallo.

“L’Amministrazione comunale – hanno affermato i rappresentanti dell’Esecutivo cittadino – sensibile a queste iniziative di natura civica e ambientale, ha offerto la sua disponibilità mettendo a disposizione della dirigente scolastica e degli alunni, che sono i principali destinatari di questa iniziativa, materiale informativo e giornate di formazione, sempre nel rispetto delle attuali normative anti Covid. Inoltre, l’Amministrazione si è impegnata a verificare con l’azienda che fornisce il servizio mensa, la possibilità di eliminare la plastica che serve a confezionare il cibo, sostituendola con materiale compostabile. Grazie all’apporto di sponsor sensibili alla salute dell’ambiente, infine, è stato preso l’impegno per fornire la scuola di bottigliette di metallo, da distribuire agli alunni”.

“È intenzione dell’Amministrazione comunale – hanno concluso i rappresentanti della Giunta – estendere l’iniziativa anche ad altre scuole”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684