Anziani truffati, 19mila casi quest'anno - QdS

Anziani truffati, 19mila casi quest’anno

redazione

Anziani truffati, 19mila casi quest’anno

lunedì 20 Maggio 2019 - 17:02
Anziani truffati, 19mila casi quest’anno

Due milioni da dividere per venti capoluoghi di regione recuperati dal Fondo unico Giustizia del Ministero degli interni e stanziati dal governo nazionale. A Palermo andranno 115.200 euro

Due milioni di euro spalmati per i venti capoluoghi di Regione. È lo stanziamento previsto dal Viminale per il contrasto e la prevenzione delle truffe agli anziani. La somma è stata recuperata dal Fondo Unico Giustizia del ministero dell’Interno.
I capoluoghi riceveranno un contributo che si compone di due voci. Una, pari a 20mila euro, identica per tutti. L’altra è proporzionale alla popolazione anziana residente.Sono 19.270 gli anziani vittime di truffa nel 2019, in aumento rispetto allo stesso periodo del 2018, quando erano stati 19.906. Il dato del Dipartimento della Pubblica sicurezza è stato diffuso alla presentazione della quarta edizione della campagna nazionale contro le truffe agli anziani promossa da Anap Confartigianato, ministero dell’Interno e forze di polizia, Presenti il ministro dell’Interno, Matteo Salvini ed il vicedirettore generale della Pubblica sicurezza con funzioni vicarie, prefetto Luigi Savina.

“Il nostro Paese – ha detto Salvini – invecchia, ci sono oltre 13 milioni di persone con più di 65 anni. Un dato che va riequilibrato con le culle che devono continuare a riempirsi”. E questa fascia di popolazione può diventare vittima di particolari tipi di reato.

“Uno dei più odiosi – ha spiegato il ministro è la truffa. Dopo gli 80-85 anni il solo pensiero che nelle case possa entrare un malintenzionato fa star male. Noi come Viminale abbiamo messo 2 milioni di euro ai capoluoghi di regione per attività di prevenzione repressione, educazione e conto l’anno prossimo di arrivare qua da ministro dell’Interno con un contributo superiore dal punto di vista economico”.

Nello specifico, i capoluoghi riceveranno i seguenti stanziamenti: Roma 466.720 euro; Milano 241.760 euro; Torino 178.880 euro; Napoli 152.800 euro; Genova 136.160 euro; Palermo 115.200 euro; Firenze 89.280 euro; Bologna 88.960 euro; Bari 73.760 euro; Venezia 71.040 euro; Trieste 60.640 euro; Cagliari 49.280 euro; Perugia 47.680 euro; Trento 38.720 euro; Ancona 38.240 euro; Catanzaro 33.760 euro; L’Aquila 31.360 euro; Potenza 30.720 euro; Campobasso 28.480 euro; Aosta 26.560 euro.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684