Belgio, auto contro la folla: sette morti, arrestati due 30enni - QdS

Belgio, auto contro la folla: sette morti, arrestati due 30enni

web-mp

Belgio, auto contro la folla: sette morti, arrestati due 30enni

web-mp |
domenica 20 Marzo 2022 - 19:00

La vettura è piombata sulla folla che stava festeggiando il carnevale. Dopo una breve fuga l’automobile è stata intercettata. L’ipotesi di un attentato terroristico è una pista non privilegiata

Sette persone sono morte, altre 12 sono rimaste ferite in Belgio, dove intorno alle 5 del mattino, un’auto ha investito una folla di persone riunita per assistere ad una classica cerimonia del carnevale a Strépy-Bracquegnies, nel sud del paese.

Due arresti

A bordo dell’auto piombata sulla folla raccolta a Strépy-Bracquegnies, in Belgio, per assistere ad un tradizionale festeggiamento del Carnevale, si trovavano due persone. I due, arrestati, sono nati nel 1988 e nel 1990, sono di La Louvière, non sono noti alle autorità giudiziarie. Lo hanno reso noto le autorità belghe, secondo quanto riporta Rtbf. “Allo stato attuale delle indagini, la pista terroristica non è privilegiata”, precisa Damien Verheyen, vice procuratore del Re.

La ricostruzione

Il sindaco di La Louvière, Jacques Gobert, ha precisato che “tra le 150 e le 200 persone” erano presenti. L’auto è arrivata “a grande velocità” piombando sui presenti alle spalle ed ha colpito “un numero importante di persone”.

Il bilancio della tragedia

Il bilancio della tragedia è “estremamente pesante”, secondo quanto riportato dai servizi di pronto intervento. Sette vittime sono morte sul posto, 10 vittime in gravi condizioni sono state trasportate in vari ospedali della regione, 27 persone sono rimaste ferite in modo più lieve. Settanta persone coinvolte dalla tragedia ma non ferite sono state riunite nel palazzetto dello sport di Strépy-Bracquegnies. Non ci sono minori tra i feriti.

Il re del Belgio

Intanto si è appreso che il re del Belgio, Filippo e il premier Alexander De Croo si recheranno sul posto alle 16 per incontrare i parenti delle vittime e ringraziare i servizi di soccorso. Saranno accompagnati dalla ministra dell’Interno Annelies Verlinden e dal premier wallone, Elio Di Rupo.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001