Da Regione più risorse per case per donne incinte e con figli - QdS

Da Regione più risorse per case per donne incinte e con figli

Web-al

Da Regione più risorse per case per donne incinte e con figli

Web-al |
giovedì 17 Febbraio 2022 - 15:42

L'assessore alla Famiglia della Regione Siciliana Antonio Scavone ha firmato il decreto con cui autorizza l'aumento della retta per le case di accoglienza per gestanti e donne con figli

Maggiori risorse per le strutture del privato sociale che accolgono donne in gravidanza e con bambini, in condizioni di disagio. L’assessore alla Famiglia della Regione Siciliana Antonio Scavone ha firmato il decreto con cui autorizza l’aumento della retta per le case di accoglienza per gestanti e donne con figli, adeguandola alle esigenze emerse nel gruppo di lavoro istituito in assessorato con i rappresentati del Terzo settore. La retta è stata determinata in 73 euro al giorno e per ogni ospite, a cui va aggiunta l’Iva se dovuta. A questa va sommato il costo pro-quota per l’affitto dell’immobile, ricavato dal costo dell’affitto mensile secondo l’ultima tabella dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate.

“Risposta alle difficoltà lamentate dagli enti gestori”

“Abbiamo ritenuto di rideterminare la tariffa per superare le criticità emerse, fornendo una risposta rapida e adeguata rispetto alle difficoltà lamentate dagli enti gestori – afferma Scavone – e sgombrando il campo da qualsiasi tentativo di strumentalizzazione. L’obiettivo del governo Musumeci è fare in modo che dalle strutture vengano rispettati gli standard qualitativi idonei al delicato compito svolto”. 

La retta va intesa come quota minima per garantire la sostenibilità del servizio. I Comuni, in base ai servizi offerti dall’ente gestore e alla situazione territoriale, ma anche ai progetti di accoglienza redatti per ciascuna persona, possono coprire ulteriori costi, in aggiunta a quelli individuati dalla Regione, per migliorare ulteriormente la qualità del servizio residenziale offerto.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684