Autorizzazioni antisismiche. Dal 30 maggio domande solo online - QdS

Autorizzazioni antisismiche. Dal 30 maggio domande solo online

Rosario Battiato

Autorizzazioni antisismiche. Dal 30 maggio domande solo online

martedì 30 Aprile 2019 - 03:00
Autorizzazioni antisismiche. Dal 30 maggio domande solo online

In attivazione il portale della Regione: comunicherà direttamente con gli Sportelli unici dei Comuni. Al via la fase di rodaggio con corsi di formazione per i tecnici delle Pubbliche amministrazioni

PALERMO – Dal 30 maggio, anche se la data non è ancora ufficiale, la “ricezione e il trattamento delle pratiche finalizzate a ottenere autorizzazioni e nulla osta alla realizzazione di opere strutturali ai fini sismici” dovranno passare da un portale online sul quale è al lavoro il dipartimento regionale Tecnico della Regione siciliana.

La comunicazione è stata condivisa dal Dipartimento nella prima metà di aprile ed è indirizzata a Comuni, uffici del Genio Civile e alle Consulte regionali degli Ordini professionali dell’Isola. Si comincia già domani, cioè a partire dal primo di maggio, data indicata come inizio dell’attivazione, di concerto con le organizzazioni professionali, dei corsi di formazione per tecnici dipendenti di pubbliche amministrazioni e liberi professionisti per consentire un “corretto utilizzo del portale”.

Il via libera vero e proprio si prevede per il 30 di maggio, una data ancora da confermare ufficialmente, quando il portale sarà “operativo” e da tale giorno gli “uffici del Genio Civile dell’Isola non riceveranno più istanze se non presentate attraverso il sistema informatico”.

A questo proposito, la nota specifica che quei Comuni già dotati di Sportello Unico per l’Edilizia o Sportello Unico per le Attività Produttive informatici dovranno “utilizzare protocolli che consentano il dialogo diretto tra il portale Sue e Suap e il portale della Regione siciliana”. Per tutti gli altri, che risultano sprovvisti di questi strumenti informatici, ci sarà la possibilità di “utilizzare il portale regionale digitando le informazioni richieste e caricando i file da trasferire e la relativa istanza”.

Fino alla data di avvio del portale, sarà consentito agli Uffici di “ricevere le istanze con le procedure stabilite dai singoli sportelli comunali o nelle forme tradizionali”. A disposizione dei Comuni, proprio per avviare una forma di armonizzazione delle procedure, c’è a disposizione il contatto del Dipartimento regionale tecnico oppure, in alternativa, è possibile inviare un’email all’indirizzo consigliato (sismica@genio.lavoripubblici.sicilia.it).

Novità anche su altri fronti degli interventi sismici. Nell’ambito delle “disposizioni in materia di semplificazione della disciplina degli interventi strutturali in zone sismiche”, articolo 3 del dl 18 aprile 2019, n. 32, “Disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana e di ricostruzione a seguito di eventi sismici”, il dirigente generale ha predisposto delle direttive per il periodo transitorio, quindi fino al 31 maggio e comunque fino all’emanazione delle linee guida del Ministero dei Trasporti, in merito al rilascio dell’autorizzazione preventiva degli Uffici del Genio Civile o per il deposito del progetto.

L’elenco delle modalità degli interventi si trova all’interno delle disposizioni: sono subordinati al rilascio di autorizzazione preventiva degli Uffici di Genio civile gli interventi di adeguamento o miglioramento sismico esistenti nelle zone sismiche 1 e 2 (circa il 90% dei comuni isolani), ma anche le nuove costruzioni con tipologie diverse da quelle in muratura e in cemento armato, con specifiche altezze ed elevazioni, nonché gli interventi su edifici di interesse strategico e le “opere infrastrutturali la cui funzionalità durante gli eventi sismici assume rilievo fondamentale per le finalità di protezione civile, nonché relativi agli edifici e alle opere infrastrutturali che possono assumere rilevanza in relazione alle conseguenze di un loro eventuale collasso”.

Le altre indicazioni, tutte in dettaglio nel decreto, riguardano gl interventi previo deposito del progetto al genio civile e quelli liberi (senza autorizzazione né deposito del progetto).

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684