Barca affondata a Vaccarizzo, 3 bambini e uomo salvati da militare - QdS

Vaccarizzo, barca affonda: 3 bambini e un uomo salvati da militare fuori servizio

webms

Vaccarizzo, barca affonda: 3 bambini e un uomo salvati da militare fuori servizio

webms |
lunedì 06 Giugno 2022 - 16:43

Una storia spaventosa ma fortunatamente a lieto fine, grazie all'intervento di un militare della Guardia Costiera fuori servizio. Ecco cosa è accaduto ieri pomeriggio a Vaccarizzo (Catania).

Momenti di paura ieri pomeriggio a Vaccarizzo, frazione della città di Catania, dove una piccola barca è affondata. A bordo si trovavano 4 persone, 3 bambini e un uomo.

I 4 occupanti del natante avrebbero rischiato di annegare, ma fortunatamente sarebbero stati salvati dal coraggioso intervento di un militare della Guardia Costiera fuori servizio.

Barca affondata a Vaccarizzo: salvate 4 persone

Sul posto, ieri pomeriggio, è intervenuto un aero-soccorritore marittimo dalla Base aeromobili Nucleo aereo e sezione Volo elicotteri Guardia costiera di Catania. Questo ha fortunatamente scongiurato il peggio per le 4 persone a bordo della barca poi affondata.

Il militare, libero dal servizio, si trovava in spiaggia con la famiglia quando ha notato l’imbarcazione in difficoltà. La barca, con a bordo 3 bambini e un adulto, aveva iniziato a imbarcare acqua. Una volta affondato il mezzo, i 4 occupanti si trovavano in balìa della corrente.

Quando il militare della Guardia Costiera ha compreso il pericolo, si sarebbe tuffato immediatamente in acqua per raggiungere l’unico adulto a bordo della barca, a cui si erano aggrappati due dei bambini. Tratti in salvo i due minori, l’aero-soccorritore sarebbe rientrato per recuperare gli altri due occupanti della barca e trarli in salvo.

L’unico adulto tra gli occupanti della barca affondata sarebbe svenuto, probabilmente per un malore. Anche in questo caso il militare avrebbe reagito subito con coraggio, iniziando le manovre di rianimazione e trasportando a riva il malcapitato.

Dopo il salvataggio, i 4 protagonisti della brutta vicenda sono stati affidati alle cure dei sanitari.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001