Bonus telefono e internet, come richiederlo, a chi spetta - QdS

Bonus telefono e internet, come richiederlo, a chi spetta

web-mp

Bonus telefono e internet, come richiederlo, a chi spetta

web-mp |
sabato 02 Ottobre 2021 - 08:29

Esistono agevolazioni per acquisto di apparecchi telefonici, cellullari e una connessione a internet? Si, ci sono, ma non sono per tutti. Ecco chi può usufruirne e in cosa consiste il bonus

Telefonia fissa, mobile e internet: esiste un bonus? Gli sconti ci sono perché le ha previste l’Autorità garante per le Comunicazioni (l’Agcom), le ha sostenute il Governo e le hanno applicate gli operatori del settore, ciascuno a modo suo fa sapere laleggepertutti.it.

L’Agcom, con una delibera di qualche anno fa, ha stabilito delle nuove agevolazioni telefoniche per i meno abbienti, categoria nella quale, molto spesso, rientrano anziani e disabili. Riguardano non solo il telefono fisso o mobile ma anche la connessione a Internet.

Cerchiamo di capire quali sono queste agevolazioni e come ottenerle.

Telefonia, le agevolazioni per disabili, anziani, e famiglie meno abbienti

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha deliberato una serie di agevolazioni sia per la telefonia fissa o mobile sia sul traffico Internet per gli utenti con disabilità e per gli anziani, come mezzo di ausilio o di soccorso, e per le famiglie meno abbienti.

I nuclei familiari con disagio economico con un Isee inferiore a 8.112,33 euro hanno diritto a 30 minuti di telefonate gratis ogni mese e ad uno sconto del 50% del canone.

Il beneficio spetta tenendo come riferimento l’Isee e non più, come in passato, la presenza di una persona anziana con più di 75 anni, di un titolare di pensione sociale o di invalidità oppure di un capofamiglia disoccupato.

La delibera precisa che chi ha un Isee inferiore alla cifra indicata può chiedere le tariffe scontate all’operatore di riferimento per questa operazione, ovvero la Tim.

Inoltre, i possessori della Social Card hanno diritto ad una riduzione dell’abbonamento telefonico Tim a 14,69 euro al mese Iva inclusa. Ma si tratta di un’agevolazione a sé stante, con cumulabile con quella precedente che prevede 30 minuti di conversazione gratis al mese e lo sconto del 50% sul canone telefonico.

Telefonia, le agevolazioni per sordi e ciechi, quali sono e come richiederle

Chi è affetto da sordità o di cecità totale o parziale, oppure i nuclei familiari in cui è presente una persona sorda o cieca, hanno diritto a scegliere tra una di queste agevolazioni sulla telefonia:

  • riduzione del 50% del canone mensile per un’offerta flat o semiflat residenziale su voce e dati;
  • riduzione del 50% sul prezzo pieno dell’offerta per la sola navigazione su Internet da postazione fissa;
  • almeno 180 ore mensili di navigazione in Rete per tutte le offerte a consumo.

Ogni richiesta, quando tecnicamente è possibile e al di là della tecnologia di connessione, deve essere eseguita senza alcun costo per l’utente finale, tranne nei casi di ripetute ed immotivate richieste di cambio di profilo.

Per aderire alle offerte, gli utenti con le citate disabilità devono inoltrare la domanda all’operatore telefonico allegando il certificato medico rilasciato dall’autorità sanitaria. Le agevolazioni vengono riconosciute dal giorno di presentazione della domanda e per tutta la durata del rapporto contrattuale.

Telefonia, le agevolazioni per gli anziani

L’Agcom non riconosce più delle agevolazioni sulla telefonia per anziani in quanto tali, cioè per il solo fatto di superare una certa età. Una volta era così: bastava la presenza nel nucleo familiare di almeno una persona over 75 per accedere a sconti ed esenzioni.

Il bonus riguarda, quindi, le famiglie meno abbienti e prende come riferimento l’Isee fino a 8.112,23 euro.

I benefici per gli utenti che hanno già compiuto i 60 anni, dunque, sono quelli offerti dalle singole compagnie telefoniche, con piani tariffari particolareggiati sia sulla telefonia fissa o mobile sia sulla navigazione in Rete.

Nella maggior parte dei casi, si tratta di offerte destinate soprattutto per chi non ha particolare dimestichezza con le nuove applicazioni, quindi si punta su sms e minuti gratis pur mantenendo un numero consistente di giga nelle promozioni, di solito tra i 4 ed i 6.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684