Caltanissetta, come la Dieta mediterranea può rilanciare il centro Sicilia - QdS

Caltanissetta, come la Dieta mediterranea può rilanciare il centro Sicilia

redazione

Caltanissetta, come la Dieta mediterranea può rilanciare il centro Sicilia

giovedì 31 Marzo 2022 - 09:04

Al via oggi “Aspettando Terra Madre”, un progetto che mette al centro la filiera agricola, agroindustriale ed enogastronomica dell’Isola per creare un modello di sviluppo innovativo e condiviso

CALTANISSETTA – Cibo, bellezza, viaggio. Sono queste le direttive su cui si fonda il progetto “Aspettando Terra Madre”, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale del capoluogo nisseno.

L’iniziativa prenderà il via proprio nella giornata di oggi e avrà al centro il patrimonio agroindustriale del centro Sicilia. Una risorsa da riscoprire e potenziare per rilanciare l’economia dell’Isola. “Un progetto – ha affermato il sindaco Roberto Gambino – a cui la mia Amministrazione tiene molto e che mette al centro la filiera agricola, agroindustriale ed enogastronomica della Sicilia, un patrimonio da valorizzare e accrescere”.

A ospitare fino a giorno 2 aprile gli incontri organizzati nell’ambito di questa iniziativa sarà il Teatro Margherita in quello che gli organizzatori hanno presentato come un vero e proprio viaggio nei sapori e nella tradizione di questa terra.

“A centro del progetto – ha spiegato il sindaco Gambino – c’è la valorizzazione della Dieta mediterranea, riconosciuta Patrimonio immateriale dell’Umanità dall’Unesco. Pensiamo che partendo da qui si possa proporre un modello si sviluppo che coniughi qualità e quantità, grazie all’azione di 106 Comuni siciliani e oltre duecento soggetti tra pubblico e privato coinvolti nell’iniziativa”.

A spendersi per l’organizzazione di “Aspettando Terra Madre” è stato in particolare l’assessorato alla Crescita territoriale del Comune di Caltanissetta, che come sottolineato dal primo cittadino “ha avviato un’azione importante di animazione territoriale nei centri della Sicilia, coinvolgendo le Amministrazioni locali e i soggetti pubblici, privati e sociali”.

“Penso che ora più che mai – ha concluso il sindaco di Caltanissetta – sia importante la possibilità di fare squadra e di cooperare, in un’alleanza virtuosa di valori, gioia, creatività tradizione, natura e storia. Sono orgoglioso della mia terra e della mia Caltanissetta, che guarda a ciò che di bello abbiamo e al futuro”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684