Caltanissetta, servizio idrico tra disservizi e promesse - QdS

Caltanissetta, servizio idrico tra disservizi e promesse

Liliana Blanco

Caltanissetta, servizio idrico tra disservizi e promesse

giovedì 18 Giugno 2020 - 00:00
Caltanissetta, servizio idrico tra disservizi e promesse

Tra le situazioni più complesse, ormai da molti anni a questa parte, c’è sempre quella di Gela. Sindacati sul piede di guerra: “Si rivendica il diritto di avere acqua potabile tutti i giorni”

CALTANISSETTA – In numerose zone della provincia continuano a registrarsi gravi disservizi idrici. Tra le situazioni più complesse, come da molti anni a questa parte, c’è ancora la situazione di Gela, con interi quartieri a secco da giorni. Ma i disagi non sono mancati anche a Niscemi.

Caltaqua ha messo in atto quanto necessario per il ripristino della distribuzione, mentre il sindaco di Gela, Lucio Greco, ha emesso apposita ordinanza per vietare l’uso dell’acqua a fini alimentari fino a quando i parametri della torbidità non saranno rientrati entro i limiti consentiti.

Nonostante le rassicurazioni da parte dei gestori, però, la situazione per molte famiglie sta diventando insostenibile. “Ci sono zone di Gela – ha detto il segretario generale della Cgil, Ignazio Giudice – dove l’acqua non arriva da 16 giorni, con chiare ed evidenti responsabilità politiche storiche, dall’Ente acquedotti siciliano a Caltaqua”.

“A che servono – ha chiesto – i lavori di ammodernamento se non migliorano le condizioni di erogazione a partire dai tempi, cioè 24 ore su 24? Continuiamo a vedere tante autobotti in giro per la città, alcune sono a carico di Caltaqua, altre dei vari condomini che ne fanno richiesta. Il sindacato, unitariamente, ha avuto incontri con l’Assemblea territoriale idrica, ma ora si attendono i fatti”.

“La Cgil – ha concluso Giudice – rivendica il diritto ad avere l’acqua tutti i giorni, potabile e bevibile, senza giri di parole utili a ingannare l’intelligenza e la dignità dei cittadini”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684