Cancelleri: “Salvini superficiale, un ministro da beach bar” - QdS

Cancelleri: “Salvini superficiale, un ministro da beach bar”

Raffaella Pessina

Cancelleri: “Salvini superficiale, un ministro da beach bar”

venerdì 09 Agosto 2019 - 07:00
Cancelleri: “Salvini superficiale, un ministro da beach bar”

L’affondo del deputato siciliano del M5s al vicepremier leghista. “Ci dà tempo fino a lunedì? Spocchia da bullo fascistello”

PALERMO – Le vicende politiche nazionali coinvolgono inevitabilmente, soprattutto in questi frangenti in cui si sta consumando l’ennesima crisi di govenro, i rappresentanti dei partiti a livello regionale.

Dopo il voto a Roma sulla Tav, prima che il Senato andasse in vacanza e che tante polemiche ha sollevato per i contrasti tra la Lega e il Movimento Cinquestelle, si registrano i commenti anche dei deputati siciliani. Primo fra tutti il vice presidente dell’Ars Giancarlo Cancelleri, che ha criticato le dichiarazioni del premier della Lega Salvini.

“Non ne ho mai fatto un segreto, a me Salvini non piace come non mi piace il modo superficiale col quale affronta la politica e tratta il Paese – ha dichiarato ieri Cancelleri -. Lui fa il ministro da beach bar. Una volta c’era l’assessore al prosecco, ora ci sarà il ministro al mojito”. Così il leader del M5S in Sicilia Giancarlo Cancelleri, parlando con i giornalisti alla stazione centrale di Palermo, ha commentato la possibile crisi del governo gialloverde dopo il voto di ieri sulla Tav”.

Cancelleri invita Salvini a tornare al voto: “Salvini dà tempo fino a lunedì? Anche questa spocchia da fascistello, da bullo da scuola. ‘Vi aspetto fino a lunedì altrimenti…’ Atrimenti che? Altrimenti ce ne andiamo a casa e vai a casa pure tu e poi se vuoi ti prendi i voti. Perché i sondaggi sono un conto, i voti reali un altro”. La replica è riferita all’ultimatum al governo lanciato ieri dal vice premier Matteo Salvini dopo il voto sulla Tav. Cancelleri, intanto ha cominciato il tour in treno al fine di denunciare le carenze infrastrutturali della Sicilia.

“Possiamo anche fare un voto su Rousseau” per decidere se continuare l’esperienza di governo con la Lega ma “in questo momento dobbiamo capire qual è il bene del Paese non del Movimento – ha commentato il vice presidente dell’Ars – la proposta lanciata ieri dal presidente della commissione antimafia Nicola Morra di un voto su Rousseau per decidere se staccare o meno la spina al governo giallo verde. Ieri anche l’europarlamentare Ignazio Corrao, Cinquestelle della prima ora, ha espresso le sue perplessità dell’alleanza con la Lega che ha definito “un matrimonio contro natura”.

A questo punto della legislatura nazionale il Movimento Cinquestelle tira le somme di questa alleanza con la Lega e sembra che in Sicilia si faccia il tifo per una rottura definitiva. “In questo momento c’è in atto una discussione molto seria, presa seriamente anche da Luigi Di Maio – ha detto Cancelleri – e in questi giorni si dovrà fare una scelta: se continuare ad andare avanti o mollare. Molti la pensano come Ignazio Corrao”.

Il leader del Movimento in Sicilia ha però anche ricordato un sondaggio di qualche giorno fa secondo cui “gli elettori del M5S vorrebbero che l’esperienza di governo non finisse qui. Io dico che forse hanno ragione entrambe le anime”.

Cancelleri continua a parlare a ruota libera contro Salvini : “Io ho un grande sogno: vorrei vedere Salvini premier per vedere davvero che sa fare. Secondo me non sa fare assolutamente nulla, si riempie il petto e poi non sa fare niente. Più della metà dei provvedimenti che ha fatto questo governo, quelli con la ciccia e con i soldi – ha aggiunto – sono del Movimento”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684