Catania, canale di gronda, in arrivo il bando per il “collettore B” - QdS

Catania, canale di gronda, in arrivo il bando per il “collettore B”

Melania Tanteri

Catania, canale di gronda, in arrivo il bando per il “collettore B”

mercoledì 26 Gennaio 2022 - 09:24

Dopo le alluvioni che hanno sommerso la città nello scorso autunno, il Comune è corso ai ripari. Ottenuto il finanziamento, entro un mese è prevista la pubblicazione della gara

CATANIA – Il suo completamento potrebbe mitigare in modo consistente il rischio idrogeologico della città di Catania. In particolare nella zona Ovest dove, l’ultimo autunno, si è verificata una vera e propria inondazione. Si parla del canale di gronda che dovrebbe convogliare le acque a monte dell’area urbana di Catania e portarle fino ai canali della zona industriale e, da qui, a mare.

Un’opera fondamentale ma, attualmente, ancora incompiuta. Manca infatti il cosiddetto collettore B, la rete di canali che canalizzeranno le acque provenienti dall’area nordoccidentale della provincia etnea – da San Giovanni Galermo, Lineri, fino alla zona industriale di Misterbianco – il cui bando potrebbe essere pubblicato a breve.

La gara sta per essere bandita

Come confermano dal Comune di Catania l’assessore ai Lavori pubblici, Enrico Trantino e il Rup del procedimento, l’ingegnere Salvatore Marra. “Per quanto riguarda il collettore B – afferma il delegato della giunta guidata dal sindaco Pogliese – quello che dovrebbe canalizzare le acque da Misterbianco, San Giovanni Galermo, ecc – e convogliarle nel canale zona industriale. La gara sta per essere bandita – continua: è arrivata la validazione del tutto e quindi si può procedere con l’appalto integrato: cioè, chi si aggiudica la gara farà sia progettazione che l’esecuzione”.

A entrare nel dettaglio è il Rup, Salvatore Marra. “Il 31 dicembre è stato emesso il decreto definitivo di finanziamento con l’assegnazione delle risorse per l’opera – spiega l’ingegnere. Siamo in attesa da parte dell’ufficio del Commissario straordinario della documentazione. A quel punto – prosegue Marra – potrà partire la progettazione alla quale seguirà l’affidamento”.

Non ci sono certezze sui tempi però

Sui tempi, però, non ci sono certezze: “Ci vorrà circa un mesetto – continua il Responsabile del procedimento – dopodiché si potrà procedere alla pubblicazione del bando, che prevede l’aggiudicazione all’offerta più vantaggiosa. A quel punto – aggiunge – ci vogliamo alcuni mesi per portare a termine la procedura”.

Secondo il Rup tutto l’iter potrebbe essere completato prima dell’estate. Con il completamento del collettore B, un canale interrato che convoglia le acque che arrivano da nord ovest, attraversa l’ultima parte della zona industriale di Misterbianco, per sfociare nel torrente Cubba, si porterà avanti un progetto di sistemazione idraulica anche del Cubba, che scorre alle spalle del Centro Sicilia attraversando il Centro commerciale per un tratto, spiega ancora Marra.

Che evidenzia come, questi lavori, riusciranno a mitigare il rischio allagamenti dell’area di Monte Po, ma solo in parte. Quanto accaduto lo scorso autunno, con l’allagamento dell’ospedale Garibaldi, dipende infatti anche dal torrente Acquasanta.

“Occorrerà intervenire anche su quello – dice ancora Marra: “Per quanto riguarda Catania, con il collettore B il tema del convogliamento delle acque sarebbe completo. Mancano gli allacci degli altri Comuni – conclude il Responsabile del procedimento – nel tratto di canale già esistente per i quali so che il commissario sta pressando”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684