Catenanuova, 34mila euro per la Democrazia partecipata - QdS

Catenanuova, 34mila euro per la Democrazia partecipata

Saccullo Simona

Catenanuova, 34mila euro per la Democrazia partecipata

mercoledì 28 Luglio 2021 - 00:00

I residenti maggiorenni, le associazioni e gli enti pubblici e privati potranno presentare le iniziative e le proposte da loro ideate entro il prossimo 6 agosto 2021 al settore Servizi sociali

CATENANUOVA (EN) – Quest’anno i fondi per la democrazia partecipata ammontano a 34 mila euro. Il Comune ha emanato il bando per l’impiego del cospicuo importo in attività e iniziative volte al miglioramento del paese.

Il termine per la presentazione delle iniziative e delle proposte scadrà il prossimo 6 agosto e dovranno essere indirizzate al settore dei Servizi sociali del Comune presentando l’istanza direttamente al protocollo generale del Comune o inviandola alla pec: servizisociali@comune.catenanuova.en.it.

Possono presentare le istanze i cittadini maggiorenni residenti a Catenanuova, le associazioni, le ditte, gli enti pubblici e privati ed in generale tutti gli organismi di rappresentanza collettiva, che abbiano sede legale e/o operativa nel territorio comunale. Le aree tematiche, per le quali potranno essere presentate progetti, proposte e iniziative, individuate dal Comune sono: attività sociali, scolastiche, educative, culturali, ricreative e sportive, politiche familiari e giovanili, spazi e aree verdi, sviluppo economico e turistico.

I fondi della Democrazia partecipata relativi al 2021 destinati dalla Regione Siciliana al comune di Catennauova dovranno servire per valorizzare e migliorare il paese attraverso la realizzazione di interventi ed iniziative negli ambiti suindicati.

La massiccia partecipazione fra associazioni e cittadini registrata ogni anno testimonia la grande tensione e la tanta buona volontà nel volere avviare valide ed efficaci iniziative al fine di migliorare la vita del paese nelle sue varie sfaccettature sociali, culturali, sportive e così via.

Il Comune anche per quest’anno ha dato, per la presentazione di progetti, proposte e iniziative, delle indicazioni di massima in direzione dei settori suddetti.

Lo scorso anno emersero validi e proficui contributi di idee e proposte per contribuire ad una più elevata coesione sociale e solidarietà. La democrazia partecipata costituisce annualmente una buona occasione per l’emersione di interessi diffusi o scarsamente rappresentati e per valorizzare le competenze dei cittadini e le professionalità presenti in loco.

Con questi cospicui fondi potranno essere valorizzate seriamente le notevoli risorse locali e, finalmente, anche le capacità e le professionalità dei cittadini e delle associazioni locali che così potranno ritagliarsi un ruolo attivo e propositivo in seno alla propria comunità e nel loro territorio.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684