Compostaggio domestico a Gagliano, approvate le linee guida - QdS

Compostaggio domestico a Gagliano, approvate le linee guida

Cinzia Nicita

Compostaggio domestico a Gagliano, approvate le linee guida

martedì 03 Dicembre 2019 - 00:00
Compostaggio domestico a Gagliano, approvate le linee guida

Chi attiverà la suddetta pratica sarà possibile ottenere uno sgravio della parte variabile della tariffa. Il piano realizzato con fondi extra-comunali e comporterà l’iscrizione delle somme necessarie

GAGLIANO CASTELFERRATO (En) – Il consiglio comunale ha dato il via libera all’approvazione delle linee guida per il compostaggio e dei regolamenti sul compostaggio domestico di prossimità e di continuità.

A votare favorevolmente sono stati sette consiglieri. Ad astenersi dalle operazioni di voto sono stati, invece, i consiglieri Maddalena Bisignano e Alessandra Cocuzza.

Obiettivo finale del Piano è il contenimento della produzione di rifiuti e l’economia circolare e lo strumento principale per perseguire detto obiettivo è la raccolta differenziata orientata ad avvicinare i produttori agli addetti al recupero condizione utile ad aumentarne la partecipazione e la responsabilizzazione.

A questo fine l’Amministrazione comunale promuove l’introduzione della pratica del compostaggio domestico per la riduzione dei rifiuti organici che vengono conferiti al servizio pubblico di raccolta incentivando tale pratica attraverso la fornitura in comodato d’uso di apposite compostiere progettate per portare a termine il processo di compostaggio di quantità di scarti biodegradabli prodotti da una famiglia media di tre/quattro persone con circa 80/100 mq di giardino.

Il vantaggio principale sarà quello di ottenere, in casa e costo zero, un prodotto altamente fertilizzante fino al doppio dei prodotti chimici in commercio.

Per chi attiverà la suddetta pratica sarà possibile ottenere uno sgravio della parte variabile della tariffa congrua e proporzionale che viene determinato con cadenza almeno triennale dal regolamento sulla tariffa dei rifiuti.

Il piano sarà realizzato con fondi extra-comunali e comporterà l’iscrizione in bilancio delle somme necessarie da parte dell’ufficio economico finanziario.

I contribuenti interessati ad aderire al progetto dovranno presentare, entro il venti gennaio dell’anno per cui si chiede la riduzione della Tari, apposita domanda esclusivamente mediante il modello allegato al regolamento che andrà compilato in ogni sua parte dalla persona fisica contribuente Tari o tariffa puntuale.

L’Amministrazione comunale potrà disporre di effettuare in qualsiasi momento presso gli utenti le verifiche necessarie al fine di valutare la corretta applicazione del regolamento. Nel caso in cui l’utente si rifiutasse di sottoporsi a tali verifiche o risultasse inadempiente l’Amministrazione disporrà il ritiro della compostiera e la perdita dei relativi benefici.

Twitter:@CindyNici

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684