Il Comune di Catenanuova entra nel Patto del Simeto - QdS

Il Comune di Catenanuova entra nel Patto del Simeto

Elisa Saccullo

Il Comune di Catenanuova entra nel Patto del Simeto

mercoledì 10 Febbraio 2021 - 00:00

L’obiettivo è individuare, implementare e favorire azioni integrate di gestione e salvaguardia attiva del territorio e del paesaggio, anche con un maggiore coinvolgimento delle giovani generazioni

CATENANUOVA (EN) – Il Comune vuole incentivare la microeconomia locale e per questo motivo ha deciso di aderire al Patto ecomuseale del Simeto.

L’iniziativa consentirà di sperimentare forme innovative di governance territoriale, ispirate ai principi della sostenibilità, della solidarietà sociale e dell’economia circolare. Il Patto può contare sul supporto dell’Università di Catania e in particolare del Dipartimento di Ingegneria civile di architettura, svolgendo innovative attività di ricerca-azione.

L’accordo si fonda sul principio di sussidiarietà di cui all’art.118 della Costituzione italiana, finalizzato a individuare e implementare e favorire azioni integrate di gestione e salvaguardia attiva del territorio e del paesaggio. Il Patto eco museale comprende quattro progetti pilota: “Esiste un fiume”, dedicato alla memoria di Luigi Carlo Puglisi; “Paesaggi inclusivi”; “Il Museo va in campagna”; “Nuove catene del valore”.

Il Comune di Catenanuova ha aderito con una delibera di giunta in cui il sindaco Carmelo Scravaglieri, il vice sindaco Santo Privitera e gli assessori Adele Mazzaglia e Roberta Rizzo hanno deciso di approvare il relativo progetto di cui fanno parte altri comuni ed enti della provincia di Catania.

L’Amministrazione comunale di Catenanuova sta già lavorando al fine di individuare aree ed edifici da proporre alla regia di tale Patto, per potere avviare una progettualità condivisa con gli altri partner.

Si punta, tra le altre cose, a rinsaldare il rapporto tra città e campagna, valorizzando l’eredità immateriale e proponendo la nascita di corridoi culturali. In primo piano vi sono la riscoperta della cultura del cibo e dell’artigianato locale con uno sguardo rivolto ai giovani in cui accrescere sempre più il senso di appartenenza al territorio con le sue peculiarità e tradizioni.

“L’iniziativa – ha sottolineato l’assessore Mazzaglia – costituisce per il nostro territorio una grande opportunità. Abbiamo ritenuto questa adesione al Patto ecomuseale del Simeto di grande sprone per lo sviluppo. Lo considero un grande traguardo per Catenanuova. Per spingere il progetto ho già preso parte a una videoconferenza quale delegata del sindaco. Ne deriveranno diverse nuove possibilità di lavoro per i giovani”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x