Coronavirus, ottantacinque i nuovi positivi in tutta la Sicilia - QdS

Coronavirus, ottantacinque i nuovi positivi in tutta la Sicilia

redazione web

Coronavirus, ottantacinque i nuovi positivi in tutta la Sicilia

lunedì 05 Ottobre 2020 - 00:02
Coronavirus, ottantacinque i nuovi positivi in tutta la Sicilia

Due donne morte, in ospedale 353 ricoverati, 24 in terapia intensiva. Sette i guariti. L'assessore regionale alla Salute Razza, "basta con i lockdown sanitari". E annuncia "una campagna ampia di screening con tamponi rapidi"


Due donne morte, in ospedale 353 ricoverati, 24 in terapia intensiva. Sette i guariti. L’assessore regionale alla Salute Razza, “basta con i lockdown sanitari”. E annuncia “una campagna ampia di screening con tamponi rapidi”

Sono 85 i nuovi positivi registrati in Sicilia secondo il bollettino delle ultime 24 ore diffuso ieri sera.

Salgono così a 3.247 gli attuali positivi e passano a 353 i ricoverati in ospedale. Di questi 24 si trovano in terapia intensiva, mentre diventano 324 i ricoveri in regime ordinario.

Sono invece 2.894 i pazienti in regime di isolamento domiciliare.

I tamponi eseguiti sono stati, però, solo 3.498.

Si registrano due nuove vittime, che portano il totale a 319. Si tratta di una donna di Trapani di 95 anni e una di Catania di ottanta.

I guariti nelle ultime ore sono stati sette.

Per quanto riguarda la distribuzione territoriale, tre i nuovi positivi ad Agrigento e tre a Caltanissetta, 32 a Catania, uno a Enna, 33 a Palermo, sei a Ragusa, tre a Siracusa, e uno a Trapani.

Razza, no a lockdown sanitario

Intanto nei giorni scorsi l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza ha escluso un nuovo lockdown sanitario in Sicilia.

“Mesi fa – ha detto nel corso di una diretta Fb – abbiamo adottato, come tutte le Regioni, la decisione di bloccare tutti i ricoveri. Si è fatto solo ciò che era urgente: non possiamo avere più un lockdown sanitario, quindi abbiamo adottato il meccanismo in base al quale il numero dei posti letto per i pazienti affetti da covid-19 si adatta alle esigenze. Ovviamente è un meccanismo territorializzato. Non possiamo dire a cittadini che non hanno il coronavirus di tornare a casa perché si deve bloccare l’intera struttura ospedaliera che magari rimane quasi vuota. La rete deve seguire l’andamento epidemiologico”.

L’Assessore ha anche annunciato “una campagna ampia di screening con tamponi rapidi”, ricordando che la Regione si è dotata di un milione di tamponi rapidi e a breve ne arriverà un altro milione, giocando d’anticipo anche rispetto al via libera giunto da Roma all’utilizzo di questi test.

Chiude l’ufficio anagrafe a Palermo

Chiuso l’ufficio anagrafe del Comune di Palermo per un caso di coronavirus. “A seguito della positività al covid-19 di un parente prossimo di un dipendente, – dicono dal Comune – oggi e fino a nuova comunicazione sarà chiuso lo sportello anagrafico di via Lazio. Gli utenti prenotati vengono avvisati tramite e-mail in queste ore”.

Positivo alunno a Vittoria, sospese lezioni

Intanto ieri è stato registrato il secondo caso di covid-19 in una scuola di Vittoria, nel Ragusano.

Prima a risultare positivi sono stati una docente e cinque alunni dell’Istituto Comprensivo Filippo Traina, ora è il caso di qualche alunno di una sezione di una scuola dell’infanzia dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII.

A confermare il caso è stata ieri la stessa dirigente della scuola Vittoria Lombardo, la quale sul profilo Facebook della scuola ha scritto “a seguito della rilevazione di un caso di covid, sono stati attivati e applicati scrupolosamente tutti i protocolli emanati dalla Autorità Sanitaria. Pertanto a titolo precauzionale le attività didattiche sono sospese solamente per i soggetti interessati che sono stati informati individualmente. Per tutti gli altri le attività didattiche si svolgeranno regolarmente”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684