Coronavirus, psicologi e Protezione civile in campo con il vademecum per le famiglie in isolamento - QdS

Coronavirus, psicologi e Protezione civile in campo con il vademecum per le famiglie in isolamento

redazione

Coronavirus, psicologi e Protezione civile in campo con il vademecum per le famiglie in isolamento

mercoledì 25 Marzo 2020 - 00:00

ROMA – Un vademecum, disponibile in cinque lingue, rivolto principalmente a genitori e educatori, ma valido per tutti. Psicologi, pedagogisti e neuroscienziati della Fondazione Patrizio Paoletti, ente di ricerca no profit in campo neuroscientifico e psico-pedagogico, in collaborazione con il Dipartimento della Protezione civile, scendono in campo in tempo di permanenza in casa per il coronavirus, pubblicando un vademecum e una serie di video-lezioni con 10 chiavi che aiutano i genitori a gestire l’emergenza nel modo giusto con i bambini, “mantenendosi lucidi e forti”.

Queste le 10 “regole auree” in un momento obiettivamente difficile soprattutto per le famiglie:
– Vivi appassionatamente, ogni difficoltà è una chance.
– Sei importante, sii un esempio.
– Scegli ciò che fa bene, stimoli e ambienti condizionano.
– La routine è tua grande amica.
– Prima di parlare ascolta, crea sintonia.
– Scegli le parole giuste: le storie hanno potere.
– Si impara divertendosi insieme.
– Supera il virus più pericoloso: l’ignoranza.
– Impegnati a dire bene le cose.
– Contribuisci: diffondi questo vademecum.

“Chiusi in casa – spiega la Fondazione Patrizio Paoletti – senza scuola, giochi con gli amici e vita all’aria aperta, sono i bambini e gli adolescenti, come e prima degli adulti, ad aver bisogno di ritrovare equilibrio e serenità in questo momento senza precedenti”.

“Tutti – si conclude – dobbiamo restare a casa con responsabilità, seguire le indicazioni delle Istituzioni per il nostro benessere e quello degli altri. Ma dobbiamo anche prenderci cura della mente e delle emozioni: è fondamentale per noi stessi e per aiutare i più piccoli ad affrontare stress, paura e senso di incertezza che l’emergenza sta generando”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684