Palermo, al Cervello finiti posti letto Covid, montato ospedale da campo - QdS

Palermo, al Cervello finiti posti letto Covid, montato ospedale da campo

web-mp

Palermo, al Cervello finiti posti letto Covid, montato ospedale da campo

web-mp |
giovedì 06 Gennaio 2022 - 08:00

Dopo la protesta delle ambulanze, un ospedale da campo con dieci posti letto è stato montato, nella notte, all'ospedale Cervello per fronteggiare il boom di ricoveri per Covid

Aumentano i ricoveri e la pressione nelle aeree di emergenza degli ospedali palermitani. Tornano le code di ambulanze con pazienti Covid davanti all’Ospedale Cervello di Palermo ma i posti letto sono finiti e così nella notte è stato montato un ospedale da campo con dieci posti letto.

Anche ieri i sanitari del 118 sono stati impegnati nel trasporto di decine di pazienti positivi al Covid che necessitano del ricovero. Molte ambulanze sono state dirottate verso l’ospedale di Partinico.

Scene da zona rossa a Palermo

Per ore 14 ambulanze sono rimaste bloccate nella rampa d’accesso del pronto soccorso, con la sirena accesa, e verso l’una la decisione dell’ospedale da campo per fronteggiare l’emergenza.

Parecchie ambulanze erano in attesa di sbarellare e tornare in servizio dopo la sanificazione che si rende necessaria per i protocolli anti covid, sulla rampa d’accesso al pronto soccorso dell’ospedale Vincenzo Cervello di Palermo.

Lo sfogo

“Siamo nella stessa situazione delle precedenti ondate – dichiarano Domenico Amato Segretario Regionale Confintesa Sanit Sicilia e Mario Manzo Coordinatore Confintesa 118 Sicilia – per tutta la giornata si sono formate lunghe file davanti agli ospedali. Urge la creazione di nuovi posti per i ricoverati. Al Cervello ormai l’ospedale è saturo e al Civico è stato riconvertito un reparto che ancora deve entrare in funzione”.

“A prescindere dalla valutazione clinica del Covid-19 in questi ultimi giorni, quello che è inammissibile è che a due anni dall’inizio di questa pandemia si debba ancora assistere a scene simili, dove a pagare sono il personale sanitario del 118 siciliano ed i pazienti da essi soccorsi; non per ultimo la notizie che nelle farmacie di Palermo v’è scarsa reperibilità di tamponi rapidi, questo assessorato non può non rispondere ai cittadini siciliani ed ai palermitani nello specifico, di questa inspiegabile impreparazione, e poco vale, se non a conferma di quanto da noi asserito, la riconversione di due reparti del Cervello a reparti Covid”, concludono Amato e Manzo.

Covid mortale per soggetti sani a Palermo, “Peccato suicidarsi così”

Proprio ieri mattina la direttrice del pronto soccorso Tiziana Maniscalchi aveva lanciato l’allarme invitando i no vax a vaccinarsi e a non “suicidarsi”.

La dottoressa lancia un appello: “Cari non vaccinati in questo momento state a casa per evitare di contrarre un’infezione che per voi sarebbe con ogni probabilità mortale. E voi vaccinati – aggiunge – provvedete alla terza dose che protegge e rende la malattia ‘sopportabile’. Io ve l’ho detto. Tempo di ripeterlo dentro il pronto soccorso non ce n’è”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684