Sicilia torna in zona bianca ad ottobre, ecco la data - QdS

Sicilia torna in zona bianca ad ottobre, ecco la data

web-la

Sicilia torna in zona bianca ad ottobre, ecco la data

web-la |
martedì 21 Settembre 2021 - 13:30

Oggi si potrebbe decidere il passaggio della Sicilia addirittura in zona bianca dai primi d'ottobre: le possibile date e i parametri

Dalle parti di palazzo d’Orleans si intravedono sorrisi e anche qualche pacca sulle spalle, quando si parla dell’emergenza Covid in Sicilia.

Se si ripensa alle previsioni di inizio e metà agosto, quando qualcuno sempre da quelle parti aveva sudato freddo, un grosso respiro di sollievo è naturale.

Già, perchè tutti gli indicatori, qualche settimana fa, davano la Sicilia, a fine settembre, in zona arancione. E a metà ottobre, addirittura in “rosso”.

Invece, come spesso è successo in questa pandemia, le cose sono cambiate davvero molto, molto in fretta.

Così in fretta che oggi si potrebbe decidere il passaggio della Sicilia addirittura in zona bianca dal 4 ottobre, anche se quella non è la data più probabile: l’11 potrebbe invece essere quella giusta

NUMERI POSITIVI

La Sicilia attualmente si trova all’11% per le terapie intensive e al 18% per i posti letto in reparto, in entrambi i casi oltre i valori limite rispettivamente del 10 e 15%, il cui superamento è uno dei parametri per il passaggio delle regioni in Zona Gialla.

La discesa però è stata molto rapida: fino a qualche giorno fa entrambi gli indicatori e le percentuale erano ben più alte.

Se per le terapie intensive la discesa sotto il 10% potrebbe arrivare in settimana, per quella dei degenti ordinaria forse ci vorrà più tempo. Per questo la data dell’11 ottobre appare quella probabile.

Il calo dei positivi e degli ospedalizzati in Sicilia “è frutto delle disposizioni del governo nazionale e dei provvedimenti settoriali assunti dal presidente della Regione siciliana: questo mix sta producendo la riduzione dei contagi”. Così l’assessore regionale alla Salute in Sicilia, Ruggero Razza, commenta la diminuzione dei contagi con l’Isola.

“Nessuno pensi che il problema sia stato superato – avverte Razza – Abbiamo bisogno di consolidare questi risultati, ovviamente attraverso il costante impegno nella campagna vaccinale e mettendo in sicurezza i luoghi di lavoro”.

I NUMERI DELLA SETTIMANA

“La settimana appena conclusa ha fatto registrare un ulteriore rallentamento della diffusione del Covid-19 in Sicilia: sono diminuiti i nuovi positivi, gli attuali positivi, i ricoverati, ordinari e in terapia intensiva e i decessi. Sono però aumentati i nuovi ricoveri in terapia intensiva”. Lo afferma il responsabile dell’Ufficio statistica del Comune di Palermo, Girolamo D’anneo.

Negli ultimi sette giorni i nuovi positivi in Sicilia sono 4434, il 29,1% in meno rispetto alla settimana precedente, quando già si era registrata una diminuzione del 27,3%. E’ diminuito anche il rapporto fra tamponi positivi e tamponi effettuati, passato dal 4,8% al 3,6%. Il numero degli attuali positivi è pari a 21036, 5154 in meno rispetto alla settimana precedente. Le persone in isolamento domiciliare sono 20278, 5020 in meno rispetto alla settimana precedente.

I ricoverati sono 758, di cui 101 in terapia intensiva. Rispetto alla settimana precedente sono diminuiti di 134 unità (i ricoverati in terapia intensiva sono diminuiti di 5 unità). Nella settimana appena conclusa si sono registrati 50 nuovi ingressi in terapia intensiva (il 25% in più rispetto ai 40 della settimana precedente). Il numero dei guariti (265416) è cresciuto di 9472 unità rispetto alla settimana precedente. La percentuale dei guariti sul totale positivi è pari al 90,5% (88,7% domenica scorsa). Il numero di persone decedute registrato nella settimana è pari a 116 (contro le 132 della settimana precedente).

A causa di alcuni riconteggi, il numero provvisorio di persone decedute attribuibili alla settimana appena conclusa è però pari a 74. Complessivamente le persone decedute sono 6693, e il tasso di letalità (deceduti/totale positivi) è pari al 2,3% (come la settimana scorsa).I ricoverati complessivamente rappresentano il 3,6% degli attuali positivi (i ricoverati in terapia intensiva lo 0,5%)

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684