Covid, vaccino Pfizer per fascia 5-11 anni, dosi, efficacia, effetti indesiderati - QdS

Covid, vaccino Pfizer per fascia 5-11 anni, dosi, efficacia, effetti indesiderati

web-mp

Covid, vaccino Pfizer per fascia 5-11 anni, dosi, efficacia, effetti indesiderati

web-mp |
giovedì 25 Novembre 2021 - 16:30

L’agenzia europea per i medicinali Ema ha raccomandato di concedere un’estensione dell’indicazione per il vaccino Covid di Pfizer-BioNtech per includere l’uso per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni. Il vaccino è già approvato per l’uso in adulti e bambini di 12 anni e oltre. Tra pochi giorni è atteso anche un parere dell’Agenzia italiana del farmaco.

Dose inferiore a quella per i più grandi

Nei bambini tra i 5 e gli 11 anni, dicono all’Ema, la dose di Comirnaty, il vaccino di Pfizer-BioNTech, sarà inferiore a quella utilizzata dai 12 anni in su: saranno 10 µg e non 30 µg. Ma, come per gli altri, sarà somministrato in due fasi con iniezioni nella parte superiore del braccio, a distanza di tre settimane.

Studio su quasi 2mila bambini, efficacia al 91%

L’efficacia è stata calcolata su quasi 2mila bambini tra i 5 e gli 11 anni che non presentavano segni di infezione precedente. Hanno ricevuto il vaccino o un placebo e, tra i 1.305 che hanno ricevuto il vaccino, tre hanno sviluppato il Covid rispetto a 16 dei 663 ai quali invece è stato inoculato il placebo. In questo studio il vaccino si è quindi rivelato efficace al 90,7% nel prevenire il Covid sintomatico.

Quali sono gli effetti indesiderati del vaccino sui bambini

Gli effetti indesiderati più comuni sono simili a quelli rilevati nelle persone più grandi: includono il dolore al sito in cui è stata iniettata la dose, stanchezza, mal di testa, arrossamento e gonfiore nel punto dell’inoculazione, dolori muscolari, brividi. Tutti effetti che sono generalmente lievi o moderati e che spariscono nel giro di pochi giorni.

Ema, “benefici maggiori dei rischi”

L’Ema ha quindi concluso che i benefici di Comirnaty nei bambini tra i 5 e gli 11 anni superano i rischi, in particolare in quelli con condizioni che aumentano il rischio di Covid grave. La sicurezza e l’efficacia del vaccino sia nei bambini sia negli adulti continueranno a essere monitorate attentamente. L’Ema invierà ora la sua raccomandazione alla Commissione europea, che prenderà la decisione finale.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684