Crisi, Fico e maggioranza ora parlano di contratto - QdS

Crisi, Fico e maggioranza ora parlano di contratto

redazione web

Crisi, Fico e maggioranza ora parlano di contratto

lunedì 01 Febbraio 2021 - 08:06
Crisi, Fico e maggioranza ora parlano di contratto

Maxi-tavolo tecnico oggi a Montecitorio per mettere a punto il programma del governo che nascerà. Con l'apertura del "cantiere", il "disgelo" su e da Renzi. Domani il Presidente della Camera al Quirinale

Prendono il via oggi a Montecitorio i lavori del maxi-tavolo tecnico della maggioranza che dovrà per scrivere il “contratto di governo”.

Ieri sera il presidente della Camera Roberto Fico ha convocato i gruppi protagonisti del primo giro di consultazioni e che avevano dato la propria disponibilità.

Non ci saranno i leader: i partiti indicheranno almeno due rappresentanti ciascuno.

“Dagli incontri con le forze politiche della maggioranza – aveva detto Fico – è emersa la disponibilità a procedere a un confronto comune per raggiungere una sintesi”.

Domani il Presidente della Camera tornerà al Quirinale per riferire l’esito del suo mandato esplorativo al presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Parte dunque da Montecitorio il cantiere sul programma, tappa necessaria lungo la strada per arrivare al Conte ter. Ma che segna una sorta di “disgelo” su e da Renzi.

Un maxi-tavolo cui siederà una ventina di persone (i capigruppo più un eventuale tecnico) nella sala della Lupa.

Saranno i capigruppo di Camera, Graziano Delrio, e Senato, Andrea Marcucci, i rappresentanti Pd al tavolo di lavoro, secondo quanto si apprende da fonti dem. Altri componenti potrebbero aggiungersi sulla base delle modalità della giornata. Per Italia Viva parteciperanno i capigruppo alla Camera, Maria Elena Boschi, e al Senato, Davide Faraone. Non ci sarà il leader Matteo Renzi. I nodi da sciogliere riguardano Mes e recovery, oltre e temi di economia e giustizia. Al tavolo, per Liberi e Uguali parteciperanno i capigruppo alla Camera, Federico Fornaro, e al Senato, Loredana De Petris, spiegano fonti Leu. Parteciperanno al tavolo di lavoro per M5s, i capigruppo al Senato e alla Camera Ettore Licheri e Davide Crippa.

Resta la posizione incerta di Matteo Renzi che non ha ancora dato il via libera al nome di Giuseppe Conte come presidente incaricato. E, a quanto pare, non lo darà. Tuttavia l’impressione è che Renzi abbia sminato la bomba Mes e mostrato un certo ottimismo sul fatto che “nell’interesse degli italiani un punto di caduta” possa essere trovato. Un punto importante a favore del lavoro di Fico è che si sia iniziato a lavorare concretamente sul programma.

Ieri si è concluso il secondo giorno di consultazioni del mandato esplorativo. Europeisti, Maie, Centro Democratico, Autonomie, Psi e la senatrice De Petris di Leu per il Misto di Palazzo Madama guardano a Conte come punto di equilibrio per la maggioranza e chiedono di affidare a lui l’incarico per formare il nuovo governo politico e concordare il programma scritto chiesto anche da Italia Viva.

Intanto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, con un post su Facebook, ha sottolineato la necessità di un Governo forte in tempi rapidi.

“In questi momenti – ha scritto – serve un esecutivo forte, mentre noi agli occhi del mondo appariamo deboli. O ci mettiamo in testa che dobbiamo ripartire in fretta con un nuovo governo puntando a sfruttare al meglio i 209 miliardi del Recovery oppure le future generazioni piangeranno le follie di una politica che invece di pensare ai problemi degli italiani, litigava per le poltrone”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684