Delia punta sul combustibile solido dai rifiuti. Obiettivo è azzerare la Tari - QdS

Delia punta sul combustibile solido dai rifiuti. Obiettivo è azzerare la Tari

Annalisa Giunta

Delia punta sul combustibile solido dai rifiuti. Obiettivo è azzerare la Tari

venerdì 30 Settembre 2022 - 09:05

Il sindaco Gianfilippo Bancheri ha fatto il punto sul progetto avviato dall’Amministrazione per la produzione di Combustibile solido secondario ottenuto dal riutilizzo dei rifiuti

DELIA (CL) – Al via la produzione di Css, ovvero il Combustibile solido secondario ottenuto dai rifiuti. A darne notizia è stato il sindaco Gianfilippo Bancheri, che ha annunciato il riconoscimento della certificazione di conformità del Sistema di gestione Uni En 15358/11 per la produzione del prodotto in questione.

“È il primo passo concreto – ha commentato il primo cittadino – verso la produzione di combustibile alternativo dal trattamento dei rifiuti solidi urbani e segna una svolta sull’economia circolare legata al ciclo integrato, dove il rifiuto si trasforma in risorsa oltre che mira ad una politica ambientale che si allontana dall’utilizzo delle discariche quale mezzo esclusivo di smaltimento dei rifiuti”.

“Il sistema – ha aggiunto Bancheri – una volta entrato a regime permetterà di ottenere presso la Srr Impianti degli utili che potranno essere reinvestiti nei comuni facenti parte della Srr Ato4 Caltanissetta Sud”.

Come spiegato dal sindaco di Delia, l’Amministrazione ha lavorato a questo progetto “con l’obiettivo ambizioso di poter essere un Comune Tari free, ovvero riuscire ad azzerare, in un lasso di tempo, l’imposta alle utenze domestiche e di ridurla considerevolmente per le utenze commerciali. Un segnale forte, concreto ai cittadini su un tema molto sentito come quello dell’imposizione locale”.

“La mia Amministrazione – ha aggiunto il vertice dell’Esecutivo comunale – in questi nove anni ha già ridotto gradualmente la tassa sui rifiuti di circa il 47% avendola ereditata a 2,30 euro a metro quadro e oggi avendola portata a circa 1,15 euro a metro quadro. Questo risultato dimostra che impegnarsi con competenza e serietà nella gestione della cosa pubblica porta dei frutti per la collettività”.

Un progetto sperimentale che parte da Delia sia per la disponibilità dimostrata dal sindaco a rinegoziare le voci all’interno dei costi del servizio sia per la qualità della raccolta differenziata come ribadito dall’amministratrice della Impianti Giovanna Picone.

Secondo i dati messi a disposizione dall’Ufficio tributi del Comune di Delia per le sole utenze domestiche per la Tari 2022 risulta un gettito di 419.459 euro annui. Se da questo importo si detraggono gli introiti della vendita dei materiali provenienti dalla raccolta differenziata pari a 72 mila euro l’importo Tari scende a 347.459 euro pari a circa 30 mila euro al mese.

Con la sola produzione di Css pari a 40t/g in una prima fase e di 200t/g in una fase successiva si ipotizza a regime un utile netto di circa tre milioni di euro all’anno. Dunque, nella fase iniziale di avviamento si ipotizza di riuscire a coprire i costi sostenuti dal Comune di Delia.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001