Diventa realtà l’ambulatorio solidale per persone bisognose nella città iblea - QdS

Diventa realtà l’ambulatorio solidale per persone bisognose nella città iblea

Stefania Zaccaria

Diventa realtà l’ambulatorio solidale per persone bisognose nella città iblea

martedì 25 Giugno 2019 - 00:00
Diventa realtà l’ambulatorio solidale per persone bisognose nella città iblea

Proprio in questi giorni è nato il progetto grazie alla collaborazione del Lions Host con Aiad. Saranno i diabetologi in pensione che desiderano dare un aiuto ad effettuare i controlli medici

RAGUSA – L’Associazione italiana Assistenza ai diabetici di Ragusa diventa anche un ambulatorio solidale per persone bisognose. È diventato realtà proprio in questi giorni il progetto nato grazie alla collaborazione del Lions Host di Ragusa, associazione che ha messo a disposizione la consulenza gratuita di alcuni medici specialisti.

Si tratta, per la maggior parte, di medici in pensione che desiderano dare un aiuto concreto a persone economicamente deboli e a tutti coloro che non effettuano controlli medici solo per motivi finanziari.

“Da tempo – ha sottolineato il presidente del Lions, Salvatore D’amanti – abbiamo iniziato con l’Associazione Aiad di Ragusa una collaborazione che ci ha visti uniti nelle campagne di promozione della salute in numerosi appuntamenti. Da questa fattiva collaborazione è nata l’idea di affiancare all’attività di volontariato che l’Associazione svolge, in maniera straordinaria da 25 anni con i due colleghi diabetologi – ha aggiunto D’Amanti – garantendo attività specialistica per le persone con il diabete, anche quella di altri colleghi specialisti allargando le prestazioni anche alle persone che non riescono a pagare le normali cure mediche”.

L’ambulatorio è al servizio di un’utenza fragile, indigente e bisognosa ed è nato grazie all’impegno ed alla volontà dei medici soci del Lions, che si alterneranno nelle visite e nelle cure dei bisognosi. L’inaugurazione si è svolta qualche giorno fa con una sobria cerimonia: diverse le istituzioni presenti per sugellare questo percorso di solidarietà che vedrà impegnate in sinergia la So.San., l’organizzazione di volontariato Lions e l’Associazione italiana Assistenza ai diabetici.

“Il modello Aiad, reale e fattivo, che da 25 anni aiuta le persone con questa patologia così impattante, come il diabete – ha evidenziato la presidente dell’Aiad Gianna Miceli – è, certamente, un’esperienza che fa ben sperare. Noi siamo abituati a dare risposte concrete alle persone più sfortunate e allargare la ‘nostra casa’ per fare posto ad altri che hanno bisogno non può che renderci ancora più orgogliosi per la nostra attività. I nostri associati beneficeranno anche di altri specialisti volontari, grazie ai medici che il Lions ha messo a disposizione, e questo è un grosso risultato per l’Aiad”.

All’apertura della sede erano presenti anche il presidente nazionale del So.San Salvatore Trigona, il direttore generale dell’Asp di Ragusa Angelo Aliquò, il vice prefetto Rosanna Mallemi e l’assessore allo Sviluppo di comunità Giovanni Iacono, che ha partecipato anche in veste di presidente regionale della Federsanità Anci.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684