Etna, come la rotazione terrestre influenza le eruzioni - QdS

Etna, come la rotazione terrestre influenza le eruzioni

redazione web

Etna, come la rotazione terrestre influenza le eruzioni

martedì 31 Dicembre 2019 - 10:06
Etna, come la rotazione terrestre influenza le eruzioni

Uno studio franco-italiano dimostra che, quando è irregolare, influisce sull'attività sismica ed eruttiva del maggiore vulcano d'Europa. Ora bisognerà comprendere il meccanismo che causa queste variazioni

La rotazione terrestre, o meglio, le sue irregolarità, influenzano l’attività dei vulcani sia nelle eruzioni sia nell’attività sismica: lo indicano i dati raccolti sull’Etna in uno studio dell’università Sapienza di Roma e l’Osservatorio di Parigi, pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters.

“Esistono irregolarità nella rotazione terrestre che sono impercettibili ma possono essere rilevate solo con strumenti molto sofisticati come quelli che ha l’Osservatorio di Parigi”, ha spiegato Gianluca Sottili, docente di Vulcanologia alla Sapienza, coordinatore dello studio insieme a Sebastien Lambert.

L’asse di rotazione terrestre infatti non è sempre perfettamente in linea con il polo nord e sud.

“Abbiamo voluto studiare l’effetto di queste irregolarità e oscillazioni dell’asse terrestre che si hanno ogni 6,4 anni scoprendo che il loro impatto è più accentuato alle medie latitudini”, ha continuato.
Proprio a queste latitudini si trova l’Etna, uno dei vulcani più studiati al mondo e da tempo.

“Abbiamo così osservato, negli ultimi decenni, un incremento della sismicità e un significativo aumento del magma in ogni eruzione, in corrispondenza di queste oscillazioni nella rotazione”, ha affermato Sottili.
Rimane ora da capire, secondo lo scienziato, perché “l’Etna sia sensibile a questi fattori orbitali e se si comportano così tutti i vulcani che si trovano alle medie latitudini o solo quelli che hanno un determinato tipo di attività vulcanica, simile a quella dell’Etna”.

Anche se i risultati dello studio possono suggerire che i terremoti siano più comuni o i vulcani eruttino più lava quando la distanza tra l’asse geografico terrestre e quello di rotazione è al massimo, secondo i ricercatori, si tratta di una scala di tempo troppo lunga per poter fare delle previsioni a breve termine.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684