Flixbus potenzia i collegamenti da e verso la Sicilia, tutte le tratte - QdS

Flixbus potenzia i collegamenti da e verso la Sicilia, tutte le tratte

web-dr

Flixbus potenzia i collegamenti da e verso la Sicilia, tutte le tratte

web-dr |
giovedì 20 Maggio 2021 - 12:20

Gli autobus verdi arrivano già a Palermo, Catania, Acireale, Messina, Taormina, Siracusa e Augusta, e da giovedì 27 maggio raggiungeranno anche Enna, Caltanissetta, Agrigento e Canicattì.

FlixBus potenzia i collegamenti in Sicilia,
includendo nella propria rete regionale nuove tratte già acquistabili su
tutti i canali di vendita
.

L’operatore degli autobus verdi si prepara così a
soddisfare una domanda destinata a crescere in maniera significativa assicurando
una copertura omogenea del territorio, con un’attenzione particolare ai
centri meno collegati.

Collegate 11 città sul territorio
regionale, da Palermo a Siracusa

Sono 11 le città siciliane che
beneficeranno, grazie a FlixBus, di collegamenti diretti con le altre regioni
italiane: gli autobus verdi arrivano giàa Palermo, Catania,
Acireale, Messina, Taormina, Siracusa
e Augusta, a cui si
aggiungeranno, da giovedì 27 maggio, anche Enna, Caltanissetta, Agrigento e
Canicattì
.

Palermo: sette destinazioni collegate, dalla Calabria al Piemonte

Il capoluogo siciliano è collegato, innanzitutto, con Milano,
Torino, Bologna e Firenze, snodi di interconnessione
privilegiati della rete internazionale di FlixBus, da cui è possibile ripartire
alla volta di numerose destinazioni sia in Italia che all’estero. Tra le
destinazioni collegate al Centro-Nord, anche Parma e Reggio Emilia.

In Calabria, invece, è possibile raggiungere
comodamente Villa San Giovanni, che anche in vista dell’estate 2021 si
conferma nodo di interscambio cruciale per le rotte che collegano il Sud con il
centro e il nord Italia, favorendo in questo modo l’afflusso verso Palermo dei
visitatori in arrivo da tutto il Paese.

Nel Catanese: Catania hub della rete FlixBus nel Sud Italia. Acireale una meta su cui investire

Si riconferma il ruolo di Catania quale hub cruciale
della rete di FlixBus in Sicilia e, in generale, in Italia meridionale. Sono
circa 50 le destinazioni collegate con il capoluogo di provincia
: tra le
rotte più importanti, si segnalano quelle operative con molte delle principali
città del Centro-Nord, come Roma, Milano, Torino, Bologna
e Firenze.

Ma Catania si offre anche come meta ideale in
un’ottica di turismo di prossimità, grazie alle tratte attive con molte delle
principali città del Sud: tra queste, Cosenza e Lamezia Terme, in
Calabria, Bari, Foggia e Taranto, in Puglia, e Napoli
e Salerno, in Campania. A queste si aggiungono inoltre le connessioni
operative con vari centri del litorale adriatico, tra cui Pescara, Ancona
e Pesaro.

FlixBus riconferma inoltre i collegamenti operativi
con Acireale
, connessa senza cambi con 13 città italiane.
L’inclusione della città nella rete degli autobus verdi riflette la volontà
dell’operatore di investire sui medi centri in vista dell’estate 2021, al fine
di valorizzare il patrimonio artistico e culturale nazionale nell’ottica di un
efficace rilancio del turismo.

Nel Messinese: Messina si conferma porta sul «Continente». Taormina collegata con 17 città 

Si riconferma anche la funzione strategica di Messina
quale porta della Sicilia per tutte le rotte FlixBus in arrivo dal «Continente».
Sono circa 50 i centri connessi con la città dello Stretto, che potrà
così beneficiare di nuovi arrivi da tutta Italia, con ricadute positive a
livello di turismo locale: tra questi, Roma, Milano, Napoli,
Torino, Bologna, Firenze, Bari, Cosenza, Pescara
e Ancona.

Resta operativa anche la fermata di Taormina,
sempre in linea con la volontà, da parte di FlixBus, di veicolare i flussi
turistici verso i piccoli gioielli della Penisola.

Nel Siracusano: Siracusa e Augusta snodi di raccordo per le rotte sud-sud

La provincia di Siracusa continua invece a fungere da
snodo di raccordo per le rotte attive fra la Sicilia e altre regioni
dell’Italia meridionale: tra Siracusa e Augusta operano già
collegamenti con Villa San Giovanni e Lamezia Terme, nodi
strategici di interscambio della rete FlixBus in Calabria, Policoro, in
Basilicata, e Bari, Foggia, Taranto, Andria e Barletta
in Puglia.

Tali rotte si confermano, così, una componente
cruciale dell’asse sud-sud, a beneficio tanto di chi parte dalla provincia
quanto della provincia stessa, in un’ottica di valorizzazione del territorio.

Da giovedì 27 maggio: Enna, Caltanissetta, Agrigento e Canicattì collegate con 11 città italiane

Dal 27 maggio, anche Enna, Caltanissetta,
Agrigento e Canicattì beneficeranno di collegamenti con 11 centri
italiani: oltre a Roma, Milano, Napoli, Torino, Bologna
e Firenze, le quattro città saranno connesse in Calabria con Rende
e Villa San Giovanni, e in Campania con Salerno e Sala
Consilina
,altroimportante hub meridionale della rete degli
autobus verdi.

FlixBus si propone così di incentivare la creazione di
itinerari meno battuti, indirizzando i visitatori alla scoperta dell’entroterra
siciliano e agevolando, al tempo stesso, i flussi diretti ad Agrigento.

Sicurezza a bordo: tutte le misure messe in atto da FlixBus 

Per tutelare la salute dei passeggeri e del personale
di bordo, e garantire così a tutti una piacevole esperienza di viaggio, FlixBus
ha implementato un esaustivo protocollo di sicurezza: tra le misure
implementate, si possono citare la sanificazione degli autobus al termine di
ogni corsa, l’obbligo di mascherina per l’intera durata del viaggio e nelle
fasi di imbarco e di sbarco e la misurazione della temperatura e il controllo
touch-less di biglietti e documenti al momento del check-in.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684